Agrumi tradizionali di Palagiano

Presidio Slow Food

Italia

Puglia

Frutta fresca, secca e derivati

Torna all'archivio >
Agrumi tradizionali di Palagiano

Il Comune di Palagiano, nella zona costiera dell’Arco jonico tarantino, è un territorio tradizionalmente vocato all’agrumicoltura. I primi agrumi coltivati in quest’area (mandarini Avana, arance Biondo e Vaniglia) si possono far risalire al XVIII e al XIX secolo: la coltivazione era legata alla presenza nel territorio palagianese delle cosiddette lame. Solchi carsici poco profondi scavati dall’acqua, tipici del paesaggio pugliese, le lame sono la parte terminale delle gravine (incisioni più profonde con pareti ripide) e costituiscono il bacino naturale di scorrimento delle acque piovane. Gli agrumi sono legati a questo particolare ecosistema proprio grazie alla disponibilità di acqua, sorgiva e canalizzata. Nel 1951, con la Riforma Fondiaria del Governo De Gasperi, appezzamenti importanti (fra i 5 e i 6 ettari) furono espropriati ai latifondisti dell’epoca, lottizzati e affidati alle famiglie più numerose e bisognose del paese. Questi terreni – fra le contrade Conca d’oro, Chiàtone e Frassino Colombo – da aree marginali e poco produttive diventarono veri e propri giardini mediterranei. Gli ex braccianti, ora agricoltori, impiantarono olivi e agrumi e, in particolare, iniziarono a coltivare i mandarini Avana e in un secondo momento, verso la fine degli anni ’50, le clementine Comune, entrambi innestati sull’arancio amaro prodotto nel territorio. Ad agevolare la trasformazione del paesaggio fu anche l’accresciuta disponibilità di acqua, per via delle opere idrauliche dei Consorzi di Bonifica. 
Su questi terreni, quasi sempre pianeggianti, fertili e ben drenati, sopravvivono vecchi impianti agrumicoli tradizionali (di circa 70 anni) ancora innestati su arancio amaro e allevati a globo e, al loro interno, si trovano – in forma sparsa – esemplari di numerose varietà antiche: mandarini Avana e Marzaiolo, clementine Comune, arancio Biondo, sanguinello Piccolo, Tarocco Dal Muso, Vaniglia/Maltese, Washington antica, limone Femminello e alti ancora.
Da maggio a ottobre devono essere irigati (a goccia o a zampillo) e in inverno e primavera si concimano con letame ben maturo ed eventualmente un piccolo apporto di concimi organici (previsti nelle produzioni biologiche). Non sono ammessi interventi di diserbo chimico. Gli agrumi maturano in modo scalare, in periodi diversi a seconda della varietà: a dicembre si inizia con l’arancio Vaniglia, poi si passa alle altre varietà e a maggio si raccolgono gli ultimi frutti di Biondo.

Stagionalità


Gli agrumi delle diverse varietà si raccolgono, in modo scalare, tra dicembre e maggio.

Torna all'archivio >
Negli ultimi 50 anni, la globalizzazione dei mercati e dei consumi ha determinato l’avvento di nuove varietà di agrumi - ibride, senza semi, a maturazione precoce o tardiva - e ha modificato notevolmente gli impianti tradizionali, introducendo modelli industriali, a discapito della qualità dei prodotti e dell’agro-ecosistema in generale.
L’agrumicoltura e le varietà tradizionali hanno così rischiato di scomparire. Tuttavia, alcuni produttori – tenaci custodi di biodiversità – conservano alcuni impianti agrumicoli tradizionali. Il Presidio è nato per preservare questi paesaggi agrari storici con le sue varietà tradizionali, ancora molto apprezzate a livello locale, e con le sue tecniche colturali, tramandate di generazione in generazione. Da oltre cinquant’anni, la comunità di Palagiano organizza una sagra dedicata al mandarino e nel dialetto locale la varietà Comune è detta “u tradizionel”.

Area di produzione
Tutto il territorio del Comune di Palagiano, in provincia di Taranto.

Presidio sostenuto da
Regione Puglia


Produttori:

Azienda Agricola Carmignano
di Marco Carmignano
Contrada Lama di Vite, 12
Palagiano (Ta)
Tel. 347 3609257
rocco.carmignano@gmail.com

Azienda Agricola Palanga
di Lorenzo Palanga
Via P. Galuppi, 5
Palagiano (Ta)
Tel. 347 6183624
lorenzopalanga@libero.it

Antonio Castellano
Via Tintoretto, 13
Palagiano (Ta)
Tel. 328 5364746
antocastea@libero.it

Società Agricola Serralongo
di Rosa Marina Serra
Via Calvi, 15
Palagiano (Ta)
Tel. 338 8627098
longoserena@alice.it

Cataldo Verdieri
Via Enrico Fermi, 29
Palagiano (Ta)
Tel. 338 3580631
catverdieri37@gmail.com

Ottavio Verdieri
Via Enrico Fermi, 29
Palagiano (Ta)
Tel. 338 3580631
ottavio.verdieri@gmail.com
Responsabile Slow Food del Presidio
Salvatore Pulimeno
Tel. 348 7605297
s.pulimeno@slowfoodpuglia.it

Referente dei produttori del Presidio Slow Food
Annalisa Palanga
Tel. 373 5504802
annalisapalanga4@gmail.com
Negli ultimi 50 anni, la globalizzazione dei mercati e dei consumi ha determinato l’avvento di nuove varietà di agrumi - ibride, senza semi, a maturazione precoce o tardiva - e ha modificato notevolmente gli impianti tradizionali, introducendo modelli industriali, a discapito della qualità dei prodotti e dell’agro-ecosistema in generale.
L’agrumicoltura e le varietà tradizionali hanno così rischiato di scomparire. Tuttavia, alcuni produttori – tenaci custodi di biodiversità – conservano alcuni impianti agrumicoli tradizionali. Il Presidio è nato per preservare questi paesaggi agrari storici con le sue varietà tradizionali, ancora molto apprezzate a livello locale, e con le sue tecniche colturali, tramandate di generazione in generazione. Da oltre cinquant’anni, la comunità di Palagiano organizza una sagra dedicata al mandarino e nel dialetto locale la varietà Comune è detta “u tradizionel”.

Area di produzione
Tutto il territorio del Comune di Palagiano, in provincia di Taranto.

Presidio sostenuto da
Regione Puglia


Produttori:

Azienda Agricola Carmignano
di Marco Carmignano
Contrada Lama di Vite, 12
Palagiano (Ta)
Tel. 347 3609257
rocco.carmignano@gmail.com

Azienda Agricola Palanga
di Lorenzo Palanga
Via P. Galuppi, 5
Palagiano (Ta)
Tel. 347 6183624
lorenzopalanga@libero.it

Antonio Castellano
Via Tintoretto, 13
Palagiano (Ta)
Tel. 328 5364746
antocastea@libero.it

Società Agricola Serralongo
di Rosa Marina Serra
Via Calvi, 15
Palagiano (Ta)
Tel. 338 8627098
longoserena@alice.it

Cataldo Verdieri
Via Enrico Fermi, 29
Palagiano (Ta)
Tel. 338 3580631
catverdieri37@gmail.com

Ottavio Verdieri
Via Enrico Fermi, 29
Palagiano (Ta)
Tel. 338 3580631
ottavio.verdieri@gmail.com
Responsabile Slow Food del Presidio
Salvatore Pulimeno
Tel. 348 7605297
s.pulimeno@slowfoodpuglia.it

Referente dei produttori del Presidio Slow Food
Annalisa Palanga
Tel. 373 5504802
annalisapalanga4@gmail.com

Territorio

NazioneItalia
RegionePuglia

Altre informazioni

CategorieFrutta fresca, secca e derivati