5xmille 2020: come donare il 5xmille alla Fondazione Slow Food

Il 5xmille 2020 cade in un anno straordinariamente difficile, segnato da una situazione di estrema crisi sanitaria ed economica, che ovviamente colpisce duramente anche le aziende del terzo settore. È per questo motivo che – attraverso il Decreto Rilancio dello scorso 13 maggio – diversamente dal passato gli enti riceveranno le donazioni collegate alla dichiarazione dei redditi 2019, entro il 31 ottobre 2020 e non tra due anni, come di norma.

Codice fiscale
94105130481

5xmille 2020
Scarica e invia l’immagine ai tuoi contatti!

La novità del 5xmille 2020: come impiegherà le donazioni del 5xmille la Fondazione Slow Food?

Per la Fondazione Slow Food per la biodiversità Onlus questa novità significa poter utilizzare la liquidità ricevuta con le vostre donazioni del 5xmille entro quest’anno!

Destineremo queste risorse al sostegno dei progetti della Fondazione Slow Food in Italia e in particolare alle comunità del cambiamento, le piccole realtà del mondo del cibo che sono state colpite più duramente dall’attuale crisi economica.

Per Slow Food, infatti, il futuro va ripensato a partire dal rispetto per la terra. Ripartire dalla terra significa offrire sostegno economico e in visibilità a quelle realtà con sistemi produttivi sostenibili, rispettosi della natura e della biodiversità. Sono quei piccoli produttori, gli agricoltori e i pastori, i pescatori e gli artigiani, che hanno scelto la strada della produzione buona, pulita e giusta. Che conservano la biodiversità, curano il territorio, ci offrono cibi che rispettano la nostra terra madre e la nostra salute.

La Fondazione Slow Food vuole proporre ancora con più forza i progetti per costruire un futuro migliore: i Presìdi, i Mercati della Terra e gli Orti (scolastici, comunitari, sociali), oltre a molti altri progetti che nei prossimi mesi verranno proposti direttamente dai territori.

Ognuno di noi può sostenere questi produttori e i loro progetti con i propri acquisti, ma attraverso il 5xmille il sostegno non costa nulla! Di seguito trovate una breve guida con informazioni utili per capire il 5xmille 2020.

Cos’è il 5xmille

Il 5xmille è una quota percentuale dell’IRPEF che i cittadini ogni anno possono scegliere di destinare a enti di ricerca scientifica, organizzazioni no profit ed enti del terzo settore: enti di volontariato e ONLUS (come la Fondazione Slow Food per la Biodiversità), la ricerca scientifica e universitaria, la ricerca sanitaria, le politiche sociali perseguite dai Comuni, le attività sportive a carattere dilettantistico, le attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.
Più avanti ti spieghiamo cosa accade quando tu non indichi uno specifico codice fiscale o non compili la sezione del 5xmille.

5xmille 2020: come donare

In molti sono quelli che dichiarano la propria scelta al commercialista e che, per anni, non cambiano destinazione. Per molte associazioni ed enti (i cosiddetti “soggetti beneficiari”) il 5xmille è un aiuto importante per mandare avanti molti progetti utili.
Quest’anno scegliete di donare il vostro 5xmille alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità. Insieme investiamo in un futuro migliore, che passi dalla terra e da chi la rispetta.

Sui modelli di dichiarazione dei redditi ci sono sette riquadri tra i quali si può scegliere, uno per ciascuna delle categorie di enti che possono beneficiare del 5xmille: si può fare una sola scelta, firmando nello spazio corrispondente e inserendo il codice fiscale dell’ente beneficiario.
Nel caso della Fondazione Slow Food occorre firmare nel riquadro dedicato al “sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale”, inserendo il codice fiscale 94105130481.

Ogni singolo importo fa la differenza, perché è anche grazie a voi che riusciamo a sostenere le persone e i loro progetti in tutto il mondo.

Le scadenze del 5xmille 2020 nella dichiarazione dei redditi

Il 5xmille nel 2020 può essere assegnato nel modello 730 ordinario:

  • entro il 7 luglio 2020 nel caso di presentazione al sostituto d’imposta;
  • entro il 30 settembre 2020 nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate, al CAF o al professionista intermediario.

Nel modello 730 precompilato il 5xmille 2020 può essere assegnato entro il 30 settembre 2020, sia direttamente dal contribuente che per chi lo trasmette tramite CAF o intermediari.

Nel Modello Redditi (ex Unico o Modello persone fisiche), le date sono le seguenti:

  • entro 30 settembre 2020 se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale;
  • entro 30 novembre 2020 se la presentazione viene trasmessa per via telematica, effettuata direttamente dal contribuente o dal commercialista.

È possibile assegnare il 5×mille 2020 anche se non si è tenuti a effettuare la dichiarazione dei redditi; in questo caso si compila il modulo allegato al CUD consegnandolo poi ad un patronato o a un commercialista o gratuitamente in un ufficio postale.

Cosa accade se:

  • si firma solamente il comparto, senza indicare uno specifico codice fiscale ovvero soggetto beneficiario: il 5xmille viene redistribuito proporzionalmente tra tutti i soggetti beneficiari compresi in quel comparto
  • non si compila affatto la sezione del 5xmille: il vostro 5xmille verrà comunque prelevato (è un contributo obbligatorio), ma la quota rimarrà allo Stato.

È fondamentale firmare e scegliere autonomamente a chi donare il proprio 5xmille! Noi vi invitiamo a donarlo alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus.

Riferimenti normativi 

Decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 111
Decreto legge 2 marzo 2020, n. 9
Decreto Rilancio 13 maggio 2020

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio