Formidable(s)

Ci sono tante storie formidabili in Belgio, e ce n’è una in particolare che vale la pena raccontare: quella della battaglia silenziosa di centinaia di produttori che ogni giorno difendono e servono con orgoglio gusti, sapori, profumi, consistenze ereditate da generazioni di esperienza. Non se ne parla quasi mai sui giornali e certo i loro prodotti non si trovano sugli scaffali affollati dei supermercati.

Ma se avete la fortuna di valicare l’entrata della cava di stagionatura dell’ultimo produttore fermier di Herve a latte crudo, o di assistere all’ebollizione dello sciroppo di mele e pere, o semplicemente di assaggiare il prodotto finito, stagionato, maturo – allora vedrete che si meritano ben più del poco riconoscimento di cui godono ora.

Il formaggio Herve a latte crudo e lo sciroppo artigianale di Hesbaye del Pays de Herve sono due prodotti così diversi da andare a nozze in bocca. L’Herve, noto per il suo profumo penetrante e persistente, entra in bocca suadente, grasso, avvolgente, per poi lasciare note piccanti che si fanno sempre più marcate mano a mano che si prolunga la stagionatura. Lo sciroppo artigianale profuma di frutta caramellata, è viscoso, ha un sapore dolce che prende leggere note aspre a seconda della quantità di mele e pere usate e le varietà. Eppure, al loro posto primeggiano le varianti industriali: perchè?

Al Salone del Gusto – Terra Madre i produttori di questi primi due Presìdi belgi verranno a raccontarci la loro battaglia quotidiana e ci accompagneranno nella degustazione. L’appuntamento è venerdì 24 ottobre alle 14.00 presso la Casa della Biodiversità (Padiglione Oval).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna all'archivio