L’azienda veneta Fraccaro propone dolci con materie prime di qualità e devolve parte dell’incasso alla Fondazione Slow Food.

In particolare, per la linea di panettoni “eccellente e solidale” e il plumcake Dolcefrutto, Fraccaro ha scelto di utilizzare alcuni Presìdi Slow Fooddatteri di Siwa (Egitto), agrumi del Gargano (Puglia, Italia), sciroppo di rose (Liguria, Italia), sale marino artigianale di Cervia (Emilia Romagna, Italia) e vaniglia della Chinantla (Messico).

La qualità degli ingredienti è fondamentale per Fraccaro: oltre ai Presìdi, usa il lievito madre (tramandato di padre in figlio da oltre 80 anni), la farina tipo 0 prodotta da un mulino di Vicenza, farina manitoba del Molino Grassi, zucchero di barbabietole italiane trasformate dall’azienda Italia Zuccheri di Minerbio (Bo), burro francese prodotto dall’azienda Beuralia di Quimper (Bretagna), uova biologiche dell’azienda Ferraris, miele millefiori dell’azienda Gardin di Barbarano Vicentino (Vi). E non manca la collaborazione con laboratori artigianali tradizionali, come il laboratorio Essenza Garganica di Rocco Afferrante, a Vico del Gargano (FG), che trasforma gli agrumi del Presidio in canditi, cuore del Panfrutto.

Un’etichetta narrante racconta i panettoni, conservati in una scatola di latta in acciaio riciclato, realizzata da Ricrea (Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero dell’Acciaio), che dà nuova vita agli imballaggi usati provenienti dalla raccolta differenziata. Durante il Salone del Gusto 2014, questa confezione ha ricevuto la Menzione Speciale del Premio Slow Pack per la Sostenibilità Sociale.

Per saperne di più >> www.fraccarospumadoro.it/

fraccaro_1

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • Yes   No