Gli istituti che aderiscono al progetto si impegnano a:

– coinvolgere nelle attività didattiche i cuochi dell’Alleanza, testimoni di un modello di ristorazione improntato alla sostenibilità, al rispetto della biodiversità e delle tradizioni gastronomiche locali, affinché condividano la propria esperienza con gli studenti, anche attraverso dimostrazione di tecniche di cucina e di trasformazione dei prodotti;

– aderire alle attività proposte dall’Alleanza dei Cuochi e dalla rete associativa di Slow Food, che prevedono percorsi di conoscenza e di valorizzazione delle produzioni del territorio, quali ad esempio:

  • Laboratori del Gusto con alcune produzioni di particolare valore e significato come ad esempio i Presìdi Slow Food;
  • Laboratori di educazione sensoriale per acquisire consapevolezza delle qualità organolettiche e delle proprietà nutrizionali degli alimenti;
  • Visite a produttori locali dei Presìdi Slow Food o dell’Arca del Gusto;
  • Visite ai Mercati della Terra;
  • Laboratori per l’acquisizione di competenze necessarie a mappare le produzioni del territorio, con particolare attenzione a quelle che possano essere inserite nell’Arca del Gusto di Slow Food;
  • Percorsi formativi per gli stessi insegnanti;

Le linee guida per l’adesione al progetto sono scaricabili qui