Zucca green striped cushaw

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La zucca ‘Green-striped cushaw’ (cucurbita mixta) è tecnicamente una zucca invernale, anche se nel sud degli Stati Uniti dà anche un raccolto primaverile. Zucca dal collo piegato appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, il suo frutto pesa mediamente dai quattro chili e mezzo ai nove chili, è lungo dai 30 ai 45 centimetri e ha un diametro al fondo di circa 25 centimetri. La buccia è di un color verde-biancastro con strisce verdi a chiazze.La polpa è color giallo chiaro, dal sapore delicato e leggermente dolce; la consistenza è carnosa e fibrosa. Talvolta è chiamata ‘cushaw pumpkin’ e si usa spesso nelle torte al posto della zucca tonda arancione standard da jack o’lantern. Il gusto è quello di una zucca verde estiva, e ha lo stesso profumo. Ha anche un che di affumicato ed è umida senza essere bagnata. Si usa per piatti sia salati che dolci ed è molto adatta per i climi del nord perché fonte di vitamina C per l’inverno e di ottima conservazione. In alcune culture degli indiani d’America i semi sono consumati arrostiti come snack, oppure macinati come salse o intingoli. I fiori si consumano ripieni, anche fritti; la polpa viene usata talvolta per nutrire gli animali.

La zucca green-striped cushaw cresce nella parte meridionale e sudoccidentale degli Stati Uniti. Secondo Gary Nabhan ‘è una zucca che arrivò in periodo preistorico, diffondendosi verso nord dai tropici a quelli che sono adesso gli Stati Uniti’. Nel suo libro ‘Cibi delle Nazioni Indiane del Sudovest’ l’autrice Lois Ellen Frank scrive che la zucca, compresa la green-striped cushaw, era una delle coltivazioni più importanti del Nuovo Mondo. Si pensa che la greeen-striped cushaw sia stata addomesticata nell’America centrale tra il 7000 e il 3000 a.C. La sua importanza continua a perdurare, infatti l’autrice scrive: ‘una delle zucche più comuni tra gli Hopi è la green-striped cushaw, che viene coltivata ogni anno a partire dai semi del raccolto precedente’. La Frank cita inoltre gli Akimiel O’odham e i Tohono O’odham, il cui territorio si estende da Phoenix, Arizona, al deserto del Sonora centro-orientale, tra i coltivatori di zucche.Questa è una delle zone più calde e secche del nordamerica e la zucca, pianta resistente al calore, è coltivata con le piogge estive. Oltre che al caldo, la pianta grossa e vigorosa della green-striped cushaw è resistente alla melittia cucurbitae, che invece uccide le altre piante di zucca se non protette dai pesticidi. Questa potrebbe essereil motivo della sopravvivenza di questa varietà, sulla quale gli indigeni potevano contare quando le altre specie non sopravvivevano. La green-striped curshaw è anche degna di nota per la sua capacità di conservazione dopo esser stata raccolta: può essere immagazzinata infatti fino a quattro mesi. la green-striped cushaw non è in rischio di estinzione imminente e resta uno degli ingredienti principali per i discendenti delle culture Native del sud-ovest.

La preparazione del burro di zucca è una tradizione di famiglia nel Tennessee, e i cuochi di tutta la regione degli Appalachi preferiscono questa varietà per le loro Anche nella Louisiana c’è una lunga tradizione creola di addolcire la zucca in modo simile per usarla nelle torte e nelle sfoglie ripiene; talvolta è anche mangiata calda, direttamente dalla pentola. Il Picayune Original Creole Cookbook, pubblicato per la prima volta nel 1900, contiene una ricetta per la torta di zucca, o ‘Tarte de Citrouille’ nella cui prima frase si legge ‘usate la delicata varietà Cushaw per questa ricetta’. Nella sua enciclopedia delle tradizioni gastronomiche della Louisiana, lo chef John Folse racconta che i vecchi creoli e Cajun chiamano ‘Juirdmon’ la zucca addolcita e speziata. Lolis Elie, scrittrice di New Orleans, ricorda con affetto le torte di zucca preparate da sua nonna dopo il raccolto a Maringouin, Louisiana; ne trova delle degne sostitute in quelle che Francis Chauvin vende al farmers’market di New Orleans (prima della sua morte nel 2004, il marito di Chauvin coltivava le zucche che lei usava nelle sue torte), ma Elie si lamenta del fatto che le zucche di tipo ‘cushaw’ sono altrimenti difficili da trovare. ‘Si ha l’impressione che i pochi contadini che le coltivano non si aspettino di venderne molte. Quando le trovo, ho la tendenza a comprarne molte in una volta perché non so quando mi capiterà ancora di vederle’, scrive in un articolo pubblicato nel 2006 dal Times-Picayune.Gary Nabhan si unisce alle lamentele di Lolis Elie sulla difficoltà di trovare zucche ‘cushaw’ con questa osservazione: ‘non è che questa verdura non si possa trovare, è che è prodotta in quantità così piccole che sarà difficile che le future generazioni di agricoltori la trovino una varietà degna di essere coltivata.’

Riassumendo, la green-striped cushaw può essere molto buona se preparata con cura, lo testimonia il fatto che sia preferita alla zucca standard dai cuochi del sud degli Stati Uniti per le loro torte. È una pianta resistente che tollera bene il caldo e i parassiti, si può coltivare facilmente negli orti e si conserva a lungo. Pur non essendo di per sé in pericolo di estinzione, tende ad essere coltivata in piccoli lotti, spesso per uso personale, e non è molto disponibile sul mercato al dettaglio. È un ingrediente molto apprezzato in molte culture gastronomiche, tra cui quelle degli Indiani d’America del sud-ovest, degli Appalachi meridionali, la cucina creola della Louisiana e quella italiana.Ecco per finire un esempio di ricetta dal Libro delle Ricette di New Orleans di Mary Moore Bremer:’Questa è di gran lunga la più deliziosa tra le zucche, e il modo di prepararla preferito dai creoli è quello di tagliarla in quattro e cuocerla con ancora la buccia, dopo aver rimosso i semi. Mettere in forno e cuocere finché non si buca con la forchetta. Servire con la buccia, con sopra del burro.Oppure: sbucciare e tagliare in piccoli pezzi, cuocere al vapore finché non è ben cotta. Non aggiungere acqua perché ne contiene già abbastanza. Schiacciarla, salarla e peparla e insaporirla con zucchero, noce moscata o cannella. Mescolare con una noce di burro e servire’.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneStati Uniti
Regione

Southwestern US

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali