Zafferano della Conca di Barberà

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Lo zafferano è stato storicamente uno dei prodotti del commercio mondiale più redditizio in relazione al peso, ciononostante la sua produzione sta diminuendo in progressivamente. La coltivazione di zafferano è da sempre strettamente relazionata con le civiltà più colte del mondo orientale. Dall’Anatolia lo zafferano è arrivato fino alle terre del Mediteraneo attraverso gli arabi che percorrevano la via della seta. Raggiunse la penisola iberica nei secoli VIII e IX.

Lo zafferano della Conca di Barberà si ottiene dal fiore del Crocus sativus, coltivato in questa regione interna della Catalogna, soprattutto intorno a Lleida, Barcelona e Tarragona dove esiste da tempo immemorabile. Questo prodotto iniziò ad acquisire un’importanza significativa in Spagna nel Medioevo con i centri di Montblanc e il monastero cistercense di Poblet. Poco a poco la produzione iniziò a decadere e negli anni ’20 era quasi simbolica. Nel 2008 iniziò il progetto di recupero dello zafferano della Conca di Barberà. Nel 2014 i produttori si unirono nell’Associazione Safracat. Nella tradizione culinaria regionale il prodotto riveste un ruolo fondamentale fin dal Medio Evo. Due dei libri più importanti della cucina catalana medievale – il “Llibre de de Sent Soví” e il “Llibre de Coc” – infatti lo citano come uno dei prodotti più usati in cucina.

Nella regione della Conca di Barberà si conserva il materiale genetico dello zafferano antico attraverso le piccole coltivazioni che si sono mantenute uguali nei secoli nonostante, in termini pratici, la coltivazione strutturata si sia estinta circa 90 anni fa. Per questo motivo è necessaria un’importante opera di recupero per mantenere le differenze varietali delle diverse specie. Si calcola una produzione annua di circa 10-15 kg di zafferano secco con variazioni in base alla situazione meteorologica. Grazie al lavoro dell’Associazione Safracat e alla collaborazione dei ristoranti a km0 si sta attuando un piano di recupero per diffondere la conoscenza di questo prodotto.

Lo zafferano della Conca di Barberà è a rischio di estinzione poiché la coltivazione nella zona storica è praticamente sparita a causa dell’alto prezzo della manodopera.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSpagna
Regione

Cataluna

Altre informazioni

Categorie

Spezie, erbe selvatiche e condimenti