Gelato bruciato

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Yanıksı Dondurma

Il gelato bruciato turco, yanıksı dondurma, è prodotto con un latte particolarmente grasso di una capra pelosa di razza locale, nutrita prevalentemente con il timo selvatico che cresce nella pianura Korkuteli. Questa specifica dieta è uno dei segreti del caratteristico sapore tagliente del gelato. Un altro segreto risiede nel processo di produzione e nell’uso di sahlep locale o importata, una farina fatta con radici secche di orchidea selvatica che conferisce un sapore unico. Per fare il gelato, il latte viene fatto bollire in un’ampia pentola e mescolato in continuazione finché non bolle. Per il suo alto contenuto di grasso, il latte brucia facilmente e si attacca facilmente alla pentola. Chi lo prepara deve conoscere perfettamente come bruciare il latte per ottenere il sapore desiderato e lo ottiene cambiando costantemente la velocità con cui mescola il latte e l’intensità del fuoco. Una volta ottenuta la consistenza desiderata, il latte viene spostato dal fuoco e lasciato raffreddare. In seguito è lavorato in una macchina per il gelato per circa due ore, finchè è pronto. Ogni anno sono prodotti tra i 100 e i 200 kg di gelato.

Prima dell’invenzione della macchina per il gelato, chi preparava il gelato doveva lavorare intensamente il latte a mano, in una piccola pentola circondata da acqua fredda o neve. All’inizio, negli anni Quaranta, i produttori portavano la neve a valle dalla montagna con i cammelli e la conservavano in profondi pozzi nei loro giardini, durante il periodo estivo. Ogni giorno prendevano un po’ di neve e la mescolavano al sahlep e al latte per vendere il composto in città. Con la tecnologia è diventato più facile produrre gelato con nuovi metodi e macchinari, anche se il gelato bruciato è prodotto solo nella zona di Korkuteli, ad Adalia, una città ai piedi dei monti Beydağları in Turchia sudoccidentale. La tradizione di mangiare gelato dopo colazione è antica, diffusa specialmente tra gli anziani. Si ritrovano spesso nei café che aprono alle 6 del mattino per gustare il gelato bruciato e chiacchierare con gli amici.

Poche persone, ad eccezione degli abitanti di Korkuteli, sono a conoscenza dell’esistenza del gelato bruciato. I produttori sono progressivamente colpiti dalla concorrenza di negozi e centri commerciali internazionali che hanno cambiato la cultura locale e i gusti alimentari. Questo prodotto è a rischio di estinzione se non rivalutato e protetto dai consumatori locali.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneTurchia
Regione

Akdeniz Bölgesi

Area di produzione:Città di Korkuteli, provincia di Adalia

Altre informazioni

Categorie

Dolci

Latticini e formaggi

Segnalato da:Hilmi Demirciler