Vitigno asli di Kerkennah

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La Tunisia possiede un patrimonio viticolo che ammonta a non meno di sessanta varietà autoctone. Tuttavia, nonostante questa ricchezza varietale, l’attenzione dei viticoltori, guidata dalle preferenze dei consumatori, si è sempre orientata verso varietà alloctone considerate più interessanti dal punto di vista commerciale. Questo stato di fatto ha largamente contribuito al progressivo abbandono delle varietà locali, alcune delle quali sono diventate rare. Eppure, per localizzazione geografica e condizioni di coltura, le varietà autoctone presentano capacità di adattamento e acclimatamento superiori, si distinguono per la resistenza a condizioni pedoclimatiche stressanti (siccità, terreni calcarei, temperature estreme, spruzzi di acqua di mare).

Il vitigno asli è tra le varietà autoctone descritte da Plinio il Vecchio come vigna selvatica della zona di Kerkennah. Più recentemente, nella relazione di un funzionario pubblico francese datata 1901 il vitigno asli viene citato come presente da tempo tra le vigne delle isole di Kerkennah, sulla costa tunisina al largo di Sfax, con le seguenti parole: «L’asli è un vitigno apprezzato per la finezza dei suoi frutti, il suo gusto molto dolce e la sua precocità, benché il suo acino sia molto piccolo e la sua pelle poco resistente». Concludeva che si presta ottimamente per la produzione di uvetta, valutando che da 100 kg di uva si possono ricavare circa 40 kg di uvetta.

Quest’uva, una volta seccata, si utilizza per la preparazione della laklouka (un dolce tipico tunisino a base di uvetta, sorgo e farina di ceci) e della charmoula a base di cipolle cotte nell’olio di olive con uvetta pestata, il tutto diluito nell’acqua e filtrato. Questo miscuglio si fa cuocere fino all’ottenimento di una salsa spessa e speziata, che si usa mangiare tradizionalmente come accompagnamento del pesce salato nella zona di Sfax, in occasione della festa dell’Aïd el Fitr, ricorrenza religiosa molto sentita nel mondo musulmano, che conclude il mese del Ramadan.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneTunisia
Regione

Sfax

Area di produzione:Isole di Kerkenah

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Segnalato da:Sana Mallek