Vinagrillo

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Culle Amarillo, Cuyi-Cuyi o Vinagrillo (Oxalis valdiviensis) sono denominazioni di una pianta rizomatosa che raggiunge i 25 cm di altezza. È una specie tipica delle boscaglie umide dei parchi nazionali di Nahuel Huapi e Lanín, in Argentina, ma si trova anche nel Cile centromeridionale. Lo stelo è dritto, le foglie cuoriformi. I fiori gialli fioriscono in estate e presentano striature rosse. Il frutto è piccolo e tondeggiante. Le foglie del vinagrillo si mangiano in insalata, ma in virtù del loro gusto asprigno vengono anche utilizzate come sostituto del limone. Mettendo a bagno le foglie in zucchero e acqua si ottiene una rinfrescante “limonata”. Le popolazioni Mapuche della zona di Nequén se ne servono anche per preparare un tipo di tortilla. Le foglie e gli steli vengono premuti in una padella o su una griglia e cotti finché non assumono una consistenza glutinosa. A quel punto la materia viene modellata in forma di tortilla, battuta con un cucchiaio e girata durante la cottura. A quel punto le tortilla di vinagrillo vengono appese ad aerare nelle cucine in attesa di venire consumate nei mesi invernali. Dal momento che il vinagrillo si raccoglie allo stato selvatico per uso personale o per il consumo della famiglia, il suo potenziale culinario è noto quasi esclusivamente alle popolazioni rurali, e le generazioni più giovani che si trasferiscono nei centri urbani potrebbero disimparare a servirsene per preparare bevande e cibo.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneArgentina
Regione

Neuquén

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Comunità indigena:Mapuche