Vacca Creola

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La razza creola delle Mauritius è generalmente di un colore uniforme bianco-crema con le orecchie nere.
Si crede che la vacca creola delle Mauritius discenda dalle prime importazioni di bovini dalla Normandia e dalla Bretagna da parte dei francesi, che avevano colonizzato l’isola durante il periodo 1721-1810.
A differenza degli zebù malgasci o indiani, che vengono importati come “forza motrice” nelle piantagioni, le vacche creole vengono utilizzate invece nei villaggi per la produzione di latte.
Le vacche creole sono generalmente tenute in piccoli stabilimenti in legno ai confini dei villaggi ed alimentate con la cima della canna da zucchero.

Questa razza si trova esclusivamente nelle isole Mauritius ed è allevata prevalentemente da piccoli allevatori di origine indiana.
E’ un animale allevato principalmente per il latte ma occasionalmente anche per la sua carne. E’ una razza di piccola-media dimensione; le vacche raggiungono i 400 kg mentre i tori i 500 kg. Hanno una struttura ossea leggera e gli occhi sporgenti.

La razza bovina creola delle Mauritius sta drasticamente diminuendo, principalmente a causa dell’introduzione di nuove razze come la Friesan. Mentre la vacca creola rappresentava quasi l’80% della popolazione bovina nel 1964, nel 2001 questa percentuale è inferiore all’8%,
passando da 32mila capi ad appena 250.
La vacca creola si è adattata nei secoli all’ambiente e al basso livello di nutrizione delle Mauritius. E’ conosciuta per essere resistente alle malattie ed avere un potenziale interessante, sia in termini di produzione che di riproduzione.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneMauritius
Regione

Mauritius

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento

Segnalato da:Darshana Rummun