Uva zibibbo di Pantelleria

Torna all'archivio >

Lo zibibbo o ‘moscato di Alessandria’ è vitigno di pianura, media e alta collina, che, sebbene d’importazione, probabilmente araba, ha trovato nell’isola di Pantelleria l’habitat naturale diffondendosi su tutto il territorio, con una caratterizzazione aromatica che l’ha reso famoso nel mondo. La tecnica di coltivazione della vite adottata in tutte le aziende è l’alberello, mentre la spalliera è utilizzata solamente nei terreni coltivati a catarratto. L’alberello è coltivato in buche circolari profonde sino a 50-60 cm, per difendere la pianta dal vento e per ottenere un microclima che le permetta di superare i periodi di siccità. Questa tecnica, se permette di ottenere produzioni caratterizzate da intense cariche aromatiche, tuttavia necessita di tecniche colturali quasi interamente affidate al lavoro manuale. Lo zibibbo oltre che per il vino viene anche prodotto per essere esportato quale uva da tavola e uva appassita.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneItalia
Regione

Sicilia

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati