Surubim o peixe rei

Torna all'archivio >

Il Pseudoplatystoma corruscans, conosciuto localmente come surubim or peixe rei, è un pesce senza squame,con tre paia di grandi bargigli sensoriali vicino alla narice. Questa specie ha un corpo lungo e cilindrico, di colore grigiastro con puntini neri che sembrano dipinti e la schiena bianca. La testa è larga e piatta. Vive sul fondo di fiumi, laghi e bacini con acqua fresca. La lunghezza massima registrata è stata di 182 cm. di lunghezza.

Le comunità che vivono sulle sponde dei fiumi, per le quali la pesca artigianale è la maggior risorsa di guadagno, si sono stabilite qui e sviluppate proprio grazie alla presenza dei pesci nativi di São Francisco. I pescatori di solito pescano da soli o a coppia. Quando il pescatore è solo usa sempre un amo mentre quando sono in due si usa una barca con una rete. La divisione dei guadagni è organizzata in modi diversi a seconda dell’occasione e delle regole stabilite tra i pescatori stessi. Oggi, nella regione di Remanso, le associazioni di pescatori raggruppano circa 150 famiglie. Il fiume São Francisco è una delle maggiori fondi di pesca del Brasile e fornisce pesce per la popolazione costiera e fa fronte alle richieste di mercato del nord est e del sud est del Brasile. La fauna ittica del fiume São Francisco include miriadadi di specie ittiche ma le scorte di pesce del fiume, come in altri bacini acquiferi, è in declino a causa di una crescente pressione del livello di pesca.

Il fiume São Francisco è lungo circa 2700 chilometri e la sua sorgente è in Serra da Canastra, nello stato di Minas Gerais. Scorre da sud a nord tra Bahia e Pernambuco, dove cambia corso verso su est, scorrendo nell’Oceano Atlantico tra Alagoas e Sergipe. A causa delle sue dimensioni e dei diversi ambiente attraverso cui scorre, la regione idrografica è divisa in quattro parti: Alto São Francisco, Médio São Francisco, Sub-Médio São Francisco, and Baixo São Francisco. La regione idrogeografica del fiume São Francisco comprende parti di foresta atlantica, cerrado, caariga e bioma costiero e insulare.

In passato la pesca era un motore per l’economia dei villaggi costieri e delle città nella regione di São Francisco a Bahia, ma con il degrado ambientale questa attività sta perdendo terreno ogni giorno e deve competere con l’allevamento di altri pesci come cichla e tilapia. Altri fattori che possono portare all’estinzione questa specie: la costruzione di una grande diga lungo il fiume São Francisco, come nel caso delle dighe di Três Maria a Minas Gerais e Sobradinho a Bahia, che ha inibito la migrazioni riproduttiva dei pesci e decisamente diminuito lo riempimento dei bacini di acqua nel fondo valle, riducendo il livello anche dei laghi annessi, che servono da “nurserie” a decine di specie di pesci.

Come conseguenza si è notata una diminuzione della disponibilità di pesci e una riduzione della biodiversità delle specie ittiche nel bacino idrografico che potrebbero portare alla prossima scomparsa anche dei surubim. Secondo i pescatori artigianali, altre minacce ai pesci sono: la mancanza di monitoraggio della pesca illegale durante il periodo riproduttivo, la mancanza di controllo della pesca negli altri stati del nord est, il poco controllo del rispetto delle leggi relative alle reti utilizzate per pescare, la mancanza di consapevolezza legata alla prevenzione della biodiversità sia tra i pescatori, sia tra le autorità municipali.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneBrasile
Regione

Minas Gerais

Altre informazioni

Categorie

Pesce, frutti di mare e derivati