Shankleesh

Torna all'archivio >

La parola ‘shankleesh’ deriva dal curdo ‘shan’, nome che indica un particolare vasetto di terracotta, e da ‘qareesh’, termine con cui i nomadi chiamano il latte fermentato. Lo shankleesh è un formaggio prodotto in Libano e in Siria, soprattutto nell’area settentrionale del Libano, vicino ad Akkar e a Tartous, vicino al confine con la Siria. Un tempo lo shankleesh faceva parte della colazione dei pastori libanesi, che lo consumavano con l’aggiunta di olio di oliva o burro. Questo formaggio fa parte delle tradizionali mezeh libanesi e si può mangiare a a pezzetti con cipolle, pomodori e peperoni. Così preparato è apprezzato anche da chi trova difficile avvicinarsi al suo aroma intenso.  Lo shankleesh è l’unico formaggio stagionato originario del Medio Oriente. Si prepara con lo yogurt preparato con latte di vacca, capra o pecora, creando con le mani delle palline da consumare dopo qualche giorno (shankleesh verde) o dopo una stagionatura che può durare fino a 4 mesi nelle anfore dette baresh. Il formaggio può sviluppare un aroma pungente e un retrogusto amaro. Se si fa stagionare, il formaggio è colonizzato da muffe come il Debaryomyces hanseni o il Penicillum e acquista un sapore particolarmente intenso. Foto © Barbara Massaad 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneLibanoSiria
Regione

North

Tartus

Area di produzione:Aree di Akkar e Tartous

Altre informazioni

Categorie

Latticini e formaggi

Segnalato da:Barbara Abdeni Massaad e Chirine Alayan