Sha Shiahkrot

Torna all'archivio >

Lo Sha Shiahkrot (Smilax ferox) letteralmente significa ‘tè della pianta spinosa’. E’ una preparazione tradizionale che si ottiene dalla radice di una pianta selvatica che si trova nella foresta del Meghalaya, nel nord-est dell’India. Le radici sono rosso brillante all’interno e marrone all’esterno, e sono ruvide, di forma irregolare e con una leggera peluria. Mentre la dimensione media della radice è di circa un metro in lunghezza e tre centimetri in spessore, alcuni sostengono che radici molto più lunghe di 3 metri siano state trovate in alcune parti della foresta. Una singola pianta di Shiahkrot può avere fino a dieci radici. Il tè produce un infuso che è di colore rosso-marrone. Il gusto è descritto come rinfrescante e aromatico, speziato ma delicato. I produttori locali lo distinguono in due varietà chiamate Baheh e Barit, che significano ‘grande’ e ‘piccolo’. Oltre che in purezza, le radici sono unite al ginger per preparare una gustosa bevanda calda. Lo Shiahkrot è una pianta medicinale usata per vari disturbi dello stomaco. Anche se è disponibile durante tutto l’anno, gli agricoltori locali preferiscono raccoglierlo nel mese di ottobre quando le radici si trovano in maggiore quantità. Nelle colline orientali Khasi, lo Shiahkrot si trova anche abbondantemente in mezzo alla ricca vegetazione del bosco di Kyntang Bniah. In queste aree, dove è permesso di raccogliere le piante, i raccoglitori possono usare un attrezzo tradizionale chiamato lyngka, un asta di ferro con una punta affilata. Raccogliere le radici è un momento decisivo, siccome il raccoglitore deve estrarre attentamente solo la quantità necessaria, lasciando il pezzetto rimanente nel terreno al fine di garantire che la pianta non muoia. Dopo essere state lavate e seccate, le radici sono immagazzinate in casa nelle ceste di bambù (ka shang) e poi su un asse di bambù che è appeso sopra il caminetto. Il fumo in questo caso aiuta a preservare le radici e dà al tè un sottile aroma. Grazie a questo metodo di conservazione, lo Shiahkrot può essere immagazzinato per molti anni senza perdere le sue proprietà medicinali e gustative. Attualmente, lo Shiahkrot può essere acquistato solamente in un villaggio in piccole quantità, e molte comunità si oppongono del resto alla commercializzazione del raccolto. La maggior minaccia oggi è costituita dalla massiccia deforestazione che è in corso per lasciare spazio alle colture su larga scala, all’estrazione del carbone e alla raccolta della legna. Inoltre, lo Shiahkrot è spesso percepito come il tè dei poveri, in contrasto con il tè inglese in foglie. La nuova generazione trova difficile accettare il gusto inusuale dello Shiahkrot. Anche la mancanza di una corretta educazione su come raccogliere lo Shiahkrot dalla foresta senza danneggiare l’intera pianta contribuisce al rischio di estinzione. Una piccola comunità a Mawlyngot ha iniziato a commercializzare lo Shiahkrot su piccola scala.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneIndia
Regione

Meghalaya

Altre informazioni

Categorie

Tè e infusi