Razza bovina rossa delle Fiandre Occidentali

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Razza bovina rossa delle Fiandre Occidentali

La razza bovina rossa delle Fiandre occidentali, o West-Vlaamse Rood Ras, è una razza di grosse dimensioni e pesante, ma allo stesso tempo elegante e nobile. Le dimensioni standard di un toro sono 150 centimetri di altezza e 1200-1400 chili di peso; una vacca misura 135-140 centimetri di altezza e circa 750-1000 chili di peso. Il colore del manto è solitamente uniforme e rosso scuro. Durante la prima guerra mondiale, molte delle mandrie furono uccise a causa delle bombe e degli attacchi. A partire da 1920, la razza fiamminga fu incrociata con la English Durnham per migliorare la carne e la produzione di latte. Fu creato un libro genealogico e la West-Vlaame Rood Ras fu registrata. Oggi, si possono trovare macchie bianche sul manto rosso, situate sulla testa, la pancia e la coda. L’incrocio con la English Durnham ha portato a queste macchie e all’aumento del peso.

Questa razza è conosciuta per il suo elevato tasso di crescita, che offre una carne di qualità eccellente. Fino al 1970, la razza era usata per due un doppio uso (latte e carne), altra conseguenza dell’incrocio con l’altra razza. Dagli anni Settanta, la razza è stata selezionata e specializzata o per il latte o per la carne. Questa specializzazione è stata la conseguenza della politica agricola, che si è spinta verso una maggior produzione di carne e latte. La West-Vlaamse Rood Ras ha dovuto tenere il passo con le elevate performance della Belgian White Blue (in particolare per quanto riguarda la carne) e con la Holstein (per il latte). Oggi, pochi produttori allevano ancora la fiamminga Red Cow. Sfortunatamente, i tentativi di riportare la West-Vlaamse Rood Ras alla produzione sia di carne che di latte non hanno avuto molto successo.

La West-Vlaamse Rood Ras mangia esclusivamente erba e fieno; pertanto, si adatta perfettamente alla regione delle Fiandre occidentali. Specialmente nella IJzervallei, la valle circostante il fiume IJzer, dove prati rigogliosi e sempre verdi forniscono l’alimentazione ideale per questa razza. A causa dell’ampia varietà botanica e dell’argillosità del terreno, questi pascoli sono anche conosciuti come “prati grassi”. In inverno, se possibile, gli animali restano all’aperto a pascolare. Nel caso debbano essere ricoverati nelle stalle, si nutrono di fieno. Solo i vitelli sono talvolta nutriti con mais i primi mesi. A causa di questa dieta particolare, la carne è rosso scuro, incredibilmente tenera e grassa; il grasso è marmorizzato e c’è una buona composizione di acidi grassi.

Questi animali hanno uno stomaco molto largo, adatto a digerire l’erba. Questa capacità di digestione è molto simile a quella della Belgian Blue White, la principale rivale della fiamminga Red Cow. A causa dell’allevamento intensivo specializzato, la Belgian Blue White ha sviluppato uno stomaco piccolo e debole, non più adatto all’erba, ma piuttosto al mais e al mangime concentrato.

La West-Vlaams Rood Ras ha una storia molto lunga, documentata fin dal XVIII secolo. Alcuni pensano che questa razza sia più antica e che risalga anche di 500 anni nella storia. Dal 2015, esistono solo 1200 capi, rispetto ai 25000 capi registrati negli anni Settanta. Sono però in crescita di 300 unità dal 2000. La carne può essere acquistata da macellai specializzati e alcune aziende agricole vendono latte e burro di questa razza.

Dal 2003, il governo ha iniziato ad assegnare piccole sovvenzioni ai produttori che allevano la razza, per evitare l’estinzione totale. Per rimettere la razza in pista, devono essere applicati particolari metodi di allevamento. Una manciata di allevatori e macellai macella questi capi solo quando hanno compiuto due o tre cicli riproduttivi. All’età di 7 o 8 anni, sono lentamente fatti ingrassare per un periodo di 7-8 mesi, alimentandoli solo ad erba. In questo modo, la percentuale di grasso nella carne aumenta naturalmente, permettendo un’alta qualità del prodotto finale. Questi allevatori sanno che devono gestire attentamente tutte le fasi per aumentare il numero di capi della razza ogni anno, facendo attenzione a macellare gli esemplari all’età corretta.

Foto: Duru Ozupek

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneBelgio
Regione

Flandre Occidentale

Area di produzione:Città di Westouter e dintorni

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento

Segnalato da:Rik Delhaye