Peperoncino limo del Nord

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Ají limo norteño

La varietà di peperoncino chiamata “limo norteno” è nativa della zona andina e della Selva sia peruviana che boliviana. Storicamente questo territorio era conosciuto come l’Alto Perù ed era la zona geografica originaria della buona parte delle specie che compongono il genere Capsicum che oggi sono diffuse in Sudamerica.

Esistono dei reparti archeologici rinvenuti nella regione di Lima che appartengono alla civiltà dei Caral (attorno al 3000 a.C.) che testimoniano l’utilizzo della varietà “limo norteno” come condimento gastronomico. Ad oggi, questo peperoncino è diffuso soprattutto nei Dipartimenti di Tumbes, Piura e Lambayeque dove si trovano le condizioni climatiche ottimali per la crescita della pianta: ad esempio, temperature comprese tra i 18 ed i 28 gradi, un tasso di umidità abbastanza elevato e un’altitudine compresa tra il livello del mare e i 1500 metri.

Il peperoncino della varietà “limo norteno” viene seminato all’inizio della stagione estiva mentre la raccolta avviene quando il frutto acquisisce delle tonalità tra il giallo ed il rosso, dopo circa tre mesi. Ha una forma triangolare allungata ed una dimensione media; il colore può essere sia bianco che rosso. Si tratta di una varietà molto aromatica, piccante e con una consistenza molto carnosa.

L’uso gastronomico più diffuso è da fresco, ma può essere anche disidratato oppure conservato in olio o aceto. Si usa per aromatizzare piatti a base di pesce e di carne della tradizione gastronomica del nord, tra cui il ceviche oppure il “tiradito” (un carpaccio di pesce crudo).

Oggi questa varietà viene coltivata negli orti famigliari, assieme ad altre varietà che si trovano sempre meno frequentemente in vendita.

Torna all'archivio >

Territorio

NazionePerù
Regione

Lambayeque

Piura

Tumbes

Area di produzione:Province di Lambayeque e Chiclayo

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Segnalato da:Dauro Mattia Zocchi, Carlos Wilfredo Diaz Linares