Pepe della foresta

Torna all'archivio >

Pimenta do mato

Il pepe della foresta (Piper guineense) è presente in tutta l’Africa occidentale. Nel piccolo stato insulare di Sao Tomé e Principe cresce spontaneamente, soprattutto sull’isola di Principe e nella zona del Parque Obo di Sao Tomé. La pianta è molto robusta è può crescere anche fino a una decina di metri. Lo stelo a cui si aggrappano i fiori è ricurvo. I chicchi sono piuttosto piccoli, neri con sfumature rossastre, dal sapore forte e molto persistente. Si possono trovare sui mercati locali sebbene in piccole quantità.

Il pepe selvatico era solitamente molto usato nelle isole, mentre ora si preferisce utilizzare il legno essiccato della corteccia dell’albero del pepe per insaporire i cibi. La corteccia mantiene, seppur con meno fragranza, il sapore dei grani, perciò, invece di aspettare che il frutto cresca, gli abitanti di queste zone preferiscono tagliare la corteccia del tronco o dei rami e usarli in cucina. In questo caso si parla di "pau pimenta" letteralmente il “bastoncino di pepe”, un po’ come si utilizza la cannella.

Il pepe della foresta rischia di scomparire proprio per la consuetudine di scorticare i fusti degli alberi prima che siano produttivi, limitandone di molto la crescita.
Inoltre, tra i concorrenti nel consumo del pepe, bisogna considerare anche il cobra nero, un pericolosissimo serpente che vive nella foresta e che ne è ghiotto.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSão Tomé e Príncipe
Regione

São Tomé

Altre informazioni

Categorie

Spezie, erbe selvatiche e condimenti