Pecora di Romanov

Torna all'archivio >
Pecora di Romanov

La pecora di Romanov è una razza quasi estinta. La sua presenza in Russia era attestata fin dal 1802. Un tempo le pecore di Romanov «vestivano» la metà del Paese: i cappotti realizzati col vello di questa razza erano indossati da tutti, dai governanti, dai mercanti, dai contadini. La pecora di Romanov è una razza a doppia vocazione, dall’animale si ottengono infatti lana e carne di ottima qualità. La razza è perfettamente adatta alle difficili condizioni climatiche dell’inverno russo, è una buona riproduttrice, e soffre molto le condizioni di allevamento intensivo, con le quali spesso non sopravvive.Se nel 1850 si contavano quasi due milioni di capi, nel 2000 il numero è sceso a 16 mila. Oggi nelle fattorie della regione di Yaroslavl ci sono poco più di 5 mila capi. Allo stesso tempo questa razza è però allevata in Francia, Spagna, Bulgaria e altri Paesi dell’Europa occidentale, per un numero complessivo di oltre 100 mila capi. Il peso dei maschi adulti è di 70 – 75 kg, quello delle femmine 50-55 kg.La produzione di latte raggiunge 100-300 kg di latte per 100 giorni di allattamento, la resa media al giorno è 1,2 -1,4 kg di latte. La carne è tenera e più delicata rispetto a quella di altre pecore di taglia piccola.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneRussia
Regione

Yaroslavl oblast

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento