Ostrica di Robinson Cove

Torna all'archivio >
Ostrica di Robinson Cove

Robinson Cove è una piccola e poca profonda baia sulla costa meridionale di Big Island (Nova Scotia) opposta a Prince Edward Island. L’ostrica di Robinson Cove presenta una conchiglia di media taglia con una valva inferiore poco incavata, e quindi risulta facile da aprire. Il guscio è di forma allungata e di colore marrone chiaro. L’aroma del mollusco ricorda quello delle alghe o di una pozza di marea. Il livello di salinità è medio, e la polpa ha una consistenza soda. Il retrogusto di iodio e alghe, molto persistente, è gradevole e non troppo marcato.

In Nuova Scozia l’ostrica si trova in fondali protetti e in corrispondenza delle foci di fiumi in certe zone della costa del Northumberland, sulle rive dei laghi di Bras d’Or dell’isola di Cape Breton e in alcune rare località isolate sulle coste orientali e meridionali. Il letti di ostriche, apprezzate dapprima dalla popolazione indigena Mi’kmaq e successivamente dai coloni europei, vantano un presenza ininterrotta da migliaia di anni e, in Canada, l’allevamento delle ostriche (o “ostricoltura”) risale ai primi anni del xix secolo.  

A cavallo tra gli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso la malattia dell’ostica Malpeque ha gradualmente decimato la popolazione di ostriche nell’area di Big Island e nel porto di Merigomish. Sul finire degli anni sessanta varietà di ostriche resistenti al morbo sono state riseminate nelle aree meridionali di Big Island. Le ostriche prodotte a Robinson Cove su Big Island sono dirette discendenti di quell’iniziativa di ripopolazione. Nella zona si raccolgono all’incirca 4,000 ostriche a settimana.  

Dal momento che le regioni della Nuova Scozia propizie all’ostricoltura sono tendenzialmente isolate, ciascuna area presenta un ambiente marino sui generis (salinità, temperatura, maree, composizione chimico-minerale dell’acqua, combinazione di flora e fauna marina). Tutto questo fa delle ostriche di ciascuna zona l’espressione di uno specifico “merroir”, sia per quanto concerne la forma e la struttura esterna della conchiglia che per quanto riguarda, dettaglio più importante, il gusto della polpa. I fattori che alterano o compromettono questo ambiente mettono a repentaglio la sopravvivenza del prodotto. Le ostriche di Big Island subiscono la concorrenza delle cozze, dei tunicati e del Carcinus maenas, una specie di granchio tendenzialmente invasiva. La qualità dell’acqua, a sua volta, può risultare compromessa dall’inquinamento legato agli stabilimenti industriali o agli scarichi fognari.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCanada
Regione

Nova Scotia / Nouvelle-Écosse

Altre informazioni

Categorie

Pesce, frutti di mare e derivati