Ostrica Malagash

Torna all'archivio >
Ostrica Malagash

Mi’kmaq

L’ostrica Malagash (varietà della specie Crassostrea virginica) presenta una conchiglia fortemente incavata che può assumere una forma tondeggiante o allungata. La conchiglia è color sabbia con sfumature verdi. La polpa dell’ostrica fresca è soda e dal gusto leggermente salmastro. Il sapore, complesso, ricorda quello dei funghi selvatici e si distingue fin da subito per le sue note dolci e vegetali dalla lunga persistenza. L’ostrica è allevata sul fondale e il guscio resistente ne agevola l’apertura.   I letti di ostriche, apprezzate dapprima dalla popolazione indigena Mi’kmaq e successivamente dai coloni europei, vantano un presenza ininterrotta da migliaia di anni. In Nuova Scozia l’ostrica si trova in fondali protetti e in corrispondenza delle foci di fiumi in certe zone della costa del Northumberland, sulle rive dei laghi di Bras d’Or dell’isola di Cape Breton e in alcune rare località isolate sulle coste orientali e meridionali. L’ostrica selvatica veniva raccolta sia dai Mi’kmaq che dai coloni, ma in Canada l’allevamento delle ostriche (o “ostricoltura”) risale ai primi anni del xix secolo.   Dal momento che le regioni della Nuova Scozia propizie all’ostricoltura sono tendenzialmente isolate, ciascuna area presenta un ambiente marino sui generis (salinità, temperatura, maree, composizione chimico-minerale dell’acqua, combinazione di flora e fauna marina). Tutto questo fa delle ostriche di ciascuna zona l’espressione di uno specifico “merroir”, sia per quanto concerne la forma e la struttura esterna della conchiglia che per quanto riguarda, dettaglio più importante, il gusto della polpa. Le ostriche Malagash provengono dal porto di Malagash, Nuova Scozia. La prima licenza per l’ostricoltura in Canada fu emessa a nome del senatore MacFarlane di Wallace nel 1867. L’allevamento ebbe inizio l’anno seguente. Nel 2013 il volume di ostriche raccolto settimanalmente nella stagione di produzione si aggirava in media sulle 30.000 unità.   Al giorno d’oggi le ostriche Malagash sono minacciate dall’arrivo di batteri MSX, che hanno iniziato a proliferare nella zona, contaminando nuove aree, senza contare la concorrenza dei tunicati e del Carcinus maenas, una specie di granchio tendenzialmente invasiva. La qualità dell’acqua, a sua volta, può risultare compromessa dall’inquinamento legato agli stabilimenti industriali o agli scarichi fognari.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCanada
Regione

Nova Scotia / Nouvelle-Écosse

Altre informazioni

Categorie

Pesce, frutti di mare e derivati