Miele di ape munduri

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

L’ape munduri (Melipona asilvai) vive nella regione semiarida dello Stato di Bahia ed è nativa di questa zona dal fragile ecosistema. Le api vengono allevate con metodi rudimentali che rendono difficile la loro gestione e poco razionale l’uso dei loro prodotti, con il risultato che molte colonie vengono perse. Nello Stato di Bahia la distribuzione dell’ape munduri si estende alla regione caratterizzata dalla Caatinga (una vegetazione secca delle zone semiaride intorno a Bahia) e nelle regioni costiere ad elevate umidità, lo sviluppo delle colonie è generalmente a rischio. La popolazione locale considera le api furbe ma nello stesso tempo “timide”.

L’ape munduri mostra una serie di comportamenti di difesa diversi, alcuni caratterizzati da certa “timidezza”, come l’atto di nascondersi in caso compaiano elementi di disturbo, fingendo che la colonia sia stata abbandonata, in altri casi manifesta un’aggressività estrema, utilizzando le mandibole come strumento di difesa o attorcigliandosi nei capelli dell’osservatore. L’entrata di un’alveare di api munduri è simile a quello delle altre specie Melipona e consiste in fango, distribuito in un semicerchio interno all’ingresso che permette il passaggio di una sola ape per volta. In alcune specifiche occasioni l’entrata viene chiusa dalle api stesse con fango o feci animali.

Il miele munduri viene prodotto sporadicamente in alcuni paesi come introito addizionale alle attività agricole. Questa attività viene gestita soprattutto dalle donne, in particolare nelle area di Juazeiro e Capim Grosso nella regione di Piemonte da Chapada. L’analisi delle relazione tra popolazione e produzione mostra che questa specie, se tenuta in questa regione di origine e in alveari razionali, può produrre fino a 1,5 litri per alveare all’anno, sulla base di una popolazione di circa 1200 individui. Il miele munduri viene prodotto per il consumo casalingo e per la vendita su ordinazione, sia come cibo sia per preparare medicinaie.

Nell’ambiente naturale del munduri, la regione semiarida di Bahia, gli alberi umburana e imburana (Amburana cearensis) è la pianta preferita per la costruzione di colonie di api. Questa specie viene usata anche da altre specie di api come la mandaçaia e la jandaíra. Altri alberi utilizzati dalle api munduri per creare un alveare sono: la aroeira (Myracrodruon urundeuva), il pruno brasiliano (Spondias tuberosa) e la quixabeira (Sideroxylon obtusifolium).

In anni recenti si è assistito ad un declino della vegetazione delle aree desertiche della parte nordovest del Brasile chiamata Caatinga, dovuta alla deforestazione e agli incendi nelle foreste. Un’altra ragione per cui questa specie di api è a rischio di estinzione è la distruzione degli alveari da parte dei meleiros, nome dato dalla popolazione locale alle persone interessate solo al consumo del miele e non al rispetto dell’alveare e alle pratiche sostenibili per la raccolta.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneBrasile
Regione

Bahia

Altre informazioni

Categorie

Insetti

Miele