Melone di Montreal

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il melone di Montreal ha grandi dimensioni e scorza verde scuro sottile, che si spezza con facilità. È apprezzato soprattutto per il suo sapore dolce, quasi speziato, con evidenti note di noce moscata. Particolarmente consumato all’inizio del xx secolo, era noto come il “re dei meloni”. La sua origine è da attribuirsi ad alcune varietà importate dai colonizzatori francesi nel XVII secolo. La sua coltivazione – mirata ad avere frutti dolcissimi ed aromatici – richiede un’assidua e attenta cura manuale. La produzione e commercializzazione di questa varietà di melone non ha retto la concorrenza di altre colture e, nel 1990, il melone sembrava praticamente estinto, così come le varietà francesi sue antenate. La riscoperta è legata all’interesse da parte di un’istituzione locale: Eco-Initiative, con sede a Montreal. I semi sono stati scoperti nello Iowa, in un centro di ricerca agricola. Con l’aiuto dei coltivatori locali e – in via sperimentale nel campo dell’organizzazione Eco-Initiative – è ripartita la sua coltivazione. Il melone si adatta meglio ai terreni fertili e ai pendii sui quali sorgono i sobborghi di Montreal. L’organizzazione locale Eco-Initiative finanzia un giardino denominato Cantaloupe Garden, che ha lo scopo di recuperare la coltivazione di questo melone che è attualmente considerato a rischio di estinzione.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCanada
Regione

Quebec / Québec

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Segnalato da:Paul Caccia - Slow Food Quebec