Mela zorza

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La zorza, o zoria, zorza północna, kalwila polska, è un’antica varietà invernale di mela, probabilmente di origine ucraina o russa, descritta per la prima volta solo alla fine del XIX secolo. In Polonia matura di solito nell’ultima decade di settembre o a inizio ottobre.

Robusta e sana, estremamente tollerante alle basse temperature, è una mela dalla buccia spessa e di colore giallo con sfumature rossastre. I frutti tondi e appiattiti sono grandi o anche molto grandi (0,5 kg e più), la consistenza è piuttosto dura appena raccolti e poi croccanti e aromatici.

Gli alberi, dalla fronda sferica con rami leggermente spioventi, vengono piantati in autunno o all’inizio della primavera; nel primo anno dopo la semina non sono produttivi ma devono essere innaffiati frequentemente per garantire una crescita abbondante e arrivano al raccolto lentamente, portando biennalmente grandi frutti ma non molto abbondanti.

La scarsa produttività e la grande dimensione dei frutti sono tra i motivi per cui la zorza è perso di interesse tra i melicoltori. Come altre varietà antiche infatti è poco adatta alla produzione intensiva moderna.

Le mele sono eccellenti nelle torte e nelle insalate ed essendo adatte ad una lunga conservazione sono tradizionalmente consumate in inverno, da dicembre a marzo, fresche o cotte sotto forma di composta.

Torna all'archivio >

Territorio

NazionePolonia
Regione

Małopolskie

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Segnalato da:Mariusz Rybak