Confettura di lavanda selvatica

Torna all'archivio >

Karabaşotu Reçeli

Karabaşotu è il nome locale della lavanda selvatica (Lavandula stoechas), una pianta che cresce raggiungendo un’altezza di 30-100 cm, con fiori viola dalla superficie vellutata di 3-5 cm. Da questa pianta selvatica si ottiene una conserva utilizzandone solo i fiori, mentre gli steli sono usati per produrre un succo. La lavanda è raccolta dalle donne dei paesi nell’area di Karaburun o nelle colline nei dintorni di Foça, dove cresce spontaneamente in grandi quantità. La stagione inizia ad aprile e termina dopo solo 3-4 settimane.

Per preparare la confettura, chiamata karabaşotu reçeli, i fiori vengono separati dopo la raccolta. Sono quinti aggiunti a una miscela di acqua bollente, zucchero e miele, preparata con due parti di miele, due parti di acqua, due parti di fiori di lavanda, quattro parti di zucchero. Con la bollitura assume una consistenza a metà tra uno sciroppo e una confettura; al termine della cottura si aggiunge acido citrico. Il prodotto finale contiene 15 grammi di fiori per ogni 450 grammi di confettura.

La confettura di lavanda selvatica è prevalentemente un prodotto fatto in casa tipico della costa Egea della Turchia, da Karaburun a Foça. Esiste una cooperativa di donne che la vende presso i negozi locali e i mercati contadini. In passato era apprezzata per le sue proprietà medicinali per combattere il colesterolo alto e ridurre i problemi associati all’ipertensione. Oggi restano però pochi produttori e dunque il futuro di questo prodotto tradizionale è incerto.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneTurchia
Area di produzione:Area di Karaburun e colline intorno a Foça

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Segnalato da:Gul Girismen