Katmon

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Bolobayaua

Il Katmon (Dillenia philippinensis), chiamato localmente bolobayaua, deriva dalla famiglia di piante da fiore che crescono in foreste ad altitudini medio alte. L’albero è endemico delle Filippine e si può trovare sulle Isole Babuyan, Luzon, Polillo, Mindoro, Masbate, Leyte, Isole Negros, Guimaras, Cebu e Basilan.

Il frutto cresce su una pianta sempre verde alta circa 15 metri. Il tronco è eretto e la corteccia liscia con fessure superficiali. Le foglie sono coriacee, lucide e di forma oblunga; misurano da 12 a 25 centimetri e hanno bordi grossolanamente dentati. I fiori sono bianchi, larghi, appariscenti e con un diametro di circa 15 centimetri; i pistilli e gli stami sono rossi. Il frutto commestibile ha forma rotonda, da 6 a 8 centimetri di diametro, con grandi sepali carnosi che racchiudono il frutto. È anche chiamato mela elefante. È possibile ottenere un colorante rosso dalla corteccia di quest’albero.

Il frutto ha abbastanza polpa, è mangiato quando è verde e ha un sapore simile alle mele verdi acide. È ideale per preparare salse, marmellate o per insaporire. Per esempio, può essere aggiunto al pinakbet (un piatto tradizionale a base di verdure e carne di maiale) o al sinigang (una zuppa tradizionale acida di pesce, maiale e verdure) e può essere usato per inasprire. Gli abitanti del luogo sanno bene come mescolare il succo di frutta acida con lo zucchero e trasformarlo in un ottimo medicinale per curare tosse e febbre. Le foglie giovani o la corteccia, invece, possono essere pestate e trasformate in una pasta da applicare su ferite e gonfiori.

Il frutto non si trova facilmente in commercio ed è spesso raccolto per uso personale. L’albero è propagato per seme, ma è attualmente minacciato in quanto spesso tagliato per il legname. Se andrà perso, un sapore tradizionale delle Filippine e un importante componente della tradizione culinaria locale andrà perduto.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneFilippine