Jufka

Torna all'archivio >

La jufka è un tipo di pasta preparata mano tradizionalmente. Di solito è fatta con farina di grano duro di alta qualità (Triticum durum) macinata in mulini ad acqua. La farina è mescolata con il latte, le uova (quattro tuorli più quattro uova intere per 1 kg di farina) e il sale. L’impasto viene lasciato in un luogo asciutto per 1-5 giorni a fermentare naturalmente. Poi, la pasta viene stesa e tagliata in nastri sottili, che vengono lasciati ad asciugare. Dopo l’essiccazione, la jufka può essere conservata in scatole di carta, in sacchetti o scatole di legno. È importante che le tagliatelle siano ben ventilate per evitare la muffa. La jufka è uno dei prodotti tipici della zona di Dibra, in Albania orientale. Ha una tradizione secolare ed è parte della cultura gastronomica della comunità Arbëreshë, una comunità di albanesi che vivono in Italia dal 1480. È preparata principalmente dalle donne di Dibra. Nel villaggio di Vakuf, in una zona con limitate opportunità di lavoro, un gruppo di donne ha iniziato a produrre artigianalmente la jufka per venderla.La jufka è da sempre prodotta prevalentemente per il consumo casalingo, tuttavia è ora possibile acquistarla anche in alcuni mercati. Con la diffusione della pasta industriale, più economica e facile da preparare, questa pratica rischia di scomparire. Durante il periodo del regime comunista, quando la cottura e le ricette tradizionali erano scoraggiate, il metodo di preparazione venne dimenticato da molti. Oggi, solo un numero limitato di donne detiene ancora il sapere per preparare correttamente una buona jufka. Si spera che la riscoperta di questo prodotto consenta alla tradizione di sopravvivere tra le giovani generazioni.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneAlbania
Regione

Dibër

Altre informazioni

Categorie

Pasta