Guavira

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Guabiroba, Gabiroba

Guavira è il nome dato a questo arbusto del genere Campomanesia, famiglia delle Myrtaceae. Esistono varie specie di Campomanesia come ad esempio la C.adamantium più comune nel Mato Grosso do Sul, oppure la C. pubescens o la C. Aromatica. Può avere dimensioni da 50 cm a più di 1,5 m di altezza. Tutte le specie hanno fiori abbondanti tra i mesi di settembre e ottobre. La fruttificazione novembre a gennaio. I frutti sono globosi e succosi, con la buccia verdastra anche a maturazione. Solo in alcuni casi frutti possono anche essere di colore giallo a maturazione. La polpa è succosa, dolce e leggermente acidula, i semi bianchi. I frutti vanno dai 5 ai 7 cm di diametro. I frutti di guavira sono ricchi di vitamina C, di rame e zinco. Quando disidratati, possono dare un prodotto simile nel sapore di noce moscata e sono utilizzati in medicina popolare.
Inoltre può essere usata come base di fermentazione per la produzione di vini, birre e anche superalcolici, ad esempio una specie di Cachaca. Può anche essere consumata sotto forma di succhi di frutta, caramelle, ghiaccioli, gelati o gelatine.
L’estrazione della polpa deve essere fatta sempre manualmente perchè la polpa al contatto con il metallo si ossida facilmente.
L’abitudine di consumare guavira viene dagli Indios Terena, che sono una etnia abbastanza comune nello stato del Mato Grosso do Sul. I frutti vengono raccolti dalle donne di questo gruppo etnico e sono venduti in Campo Grande e nella città di Bonito.
Ma la tradizione di andare a raccogliere i frutti nel mese di novembre è diffusa anche tra gli agricoltori e ci sono una serie di associazioni di raccoglitori
Vi è anche una festa di Guavira che si tiene nella città di Bonito ogni anno.
Purtroppo le estensioni di guavira sono in netta diminuzione a causa del disboscamento nelle aree vicino le foreste, il luogo migliore per la crescita di questo arbusto. La diffusione di terreni coltivati a soia e di aree per il pascolamento del bestiame stanno togliendo spazio alle zone dedicate alla guavira che rimangono solo nelle aree sassose dove i macchinari agricoli non possono passare.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneBrasile
Regione

Goiás

Mato Grosso

Mato Grosso do Sul

Area di produzione:Zone di Campo Grande, Bonito, Dourados, Aquidauana, Maracaju e Techne

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Comunità indigena:Terena
Segnalato da:Leticia Sguissardi Krause, Geraldo Alves Damasceno Junior