Grano Guemh Ziz

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La varietà di grano duro (Triticum durum) chiamata localmente Guemh Ziz
è coltivata da più di 50 anni in una regione precisa: circa 400 ettari lungo la vallata dell’Haut Ziz, nei comuni di M’zizel, Sidi Ayad e Guers Tiallaline.
Una valle che prende il nome dal fiume Ziz, che nasce nell’alto Atlante orientale e, dopo un percorso di quasi 300 km, si perde nel deserto del Sahara, in Algeria.

E’ il cereale più coltivato in autunno in quest’area. E’ precoce, produttivo (23 t./ha) e generalmente viene coltivato in bour (cioè senza irrigazione, perché all’altitudine di circa 1350 metri sul livello del mare la pioggia è sufficiente), tollera molto bene il clima arido. Inoltre, produce molta paglia.

I semi preservati e riprodotti dai contadini del posto dopo ogni raccolto sono scarsamente disponibili sul mercato. Il sapere legato alla riproduzione dei semi è tramandato da una generazione all’altra.

L’interesse dei contadini nei confronti di questa varietà locale è aumentato negli ultimi tempi in seguito all’aumento della domanda da parte della popolazione. I membri della famiglia imparano da piccoli le tecniche di produzione e l’arte di trasformazione del grano per ottenere prodotti locali e ricette tradizionali quali il cus cus e la lamhamssa, una pasta locale a forma di piccolissime palline. La lamhamssa si cucina al latte oppure con la salsa di pomodoro. Si prepara anche una zuppa con cipolle, erbe, pomodori e miscele di spezie.

La produzione e la trasformazione del grano dell’ Haut Ziz è infatti una tradizione familiare che oggi coinvolge anche gruppi di donne che si occupano della sua trasformazione.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneMarocco
Regione

Draâ-Tafilalet

Area di produzione:Valle dell’Haut-Ziz, Atlante orientale

Altre informazioni

Categorie

Cereali e farine

Comunità indigena:Communità dell’Haut Ziz (Ziz Aouloui)
Segnalato da:El Rhaffari Slow Food Convivium de la vallée de Ziz