Gombo delle Oasi Rissani

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Gombo delle Oasi Rissani

Lmloukhiya Lmdaghriya

ll gombo delle oasi della regione marocchina di Er-Rachidia, detto anche gumbo (Abelmoschus esculentus), è per lo più di colore verde, con una capsula di lunghezza compresa tra i 10 e i 30 centimetri. È ricco di fibre e antiossidanti. La particolare varietà coltivata nelle oasi del Marocco si adatta bene alle condizioni climatiche del posto. Si ritiene che derivi da una varietà importata in Africa sub-sahariana dai mercanti, ma con il passare del tempo le conoscenze legate alla coltivazione e ai suoi usi in cucina sono entrate a far parte delle tradizioni alimentari del posto.   La varietà è tutelata da una comunità di produttori di Sifa che ne custodiscono i semi, ma viene coltivata anche nelle zone di Jorf, Alnif, Rissani ed Erfoud. Viene piantato su una superficie di circa 80 ettari, con una produttività che si aggira in media sulle 15 tonnellate per ettaro.  Nelle oasi il gombo viene cucinato in vari modi e trova impiego in moltissimi piatti, eppure la coltivazione è in recesso, per cui lo spettro degli impieghi locali si va restringendo, anche in seguito all’introduzione di altre varietà originarie di altre zone del Marocco, soprattutto del Nord.

Foto: © Marco Del Comune & Oliver Migliore

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneMarocco
Regione

Draâ-Tafilalet

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali