Germogli di luppolo Poperingse

Torna all'archivio >

Poperingse Hopscheuten

L’hopscheuten (o germogli di luppolo) in realtà assomiglia alla soia: è bianco, sottile, lungo circa 5 centimetri e molto leggero. Hanno una consistenza croccante e un sapore delicato e di nocciola. Sono i germogli della pianta del luppolo e derivano dalla varietà Poperingse che, una volta matura, viene aggiunta nella produzione di alcune birre belghe. Possono essere mangiati crudi, bolliti o al forno. Oggi, per la loro rarità, si trovano solo nei ristoranti belgi di alta qualità. Non sono molto noti al di fuori del Belgio e anche in altre regione del paese.

I germogli sono tradizionalmente piantati in profondità e raccolti dalla fine di marzo a metà aprile; la stagione di raccolta dura solo tre settimane. Grazie alla ricerca e allo sviluppo, dagli anni Ottanta i germogli sono stati coltivati con tecniche più moderne dove il calore viene applicato per stimolare la crescita (principalmente con l’uso di serre combinate con il riscaldamento del suolo attraverso tubi di acqua calda). L’unica differenza rispetto al metodo tradizionale è il calore, che simula l’effetto della natura anticipando la primavera. Esiste ancora, però, un germoglio che viene raccolto manualmente dal terreno, con un’operazione che richiede un lavoro intenso. Usando entrambi i metodi, i germogli sono disponibili da dicembre inoltrato a fine aprile.

Storicamente, era considerato il cibo dei poveri. Una ricetta tradizionale delle Fiandre occidentali è lo stufato di patate con i germogli di luppolo. Dal XVIII e XIX secolo, diventarono popolari sulle tavole della classe benestante. Le aree più importanti di coltivazione di questi due secoli furono Asse, Dilbeek, Allst e l’area di Poperinge, la sola area dove vengono coltivati ancora oggi. In accordo con il PGI (Protected Geographical Indication), acquisito nel 2013, i germogli possono essere coltivati in Poperinge, Iepe e Vleteren. Circa 250-500 chili sono raccolti ogni anno. Ogni anno, alla fine di marzo, la città di Poperinge accoglie la festa dei germogli, un festival sulla tradizione, la coltivazione e la gastronomia legata al prodotto.

La coltivazione è in declino, rendendo i germogli sempre più rari. Una quantità minore è coltivata in alcune zone della Germania, dove ci sarebbe molto potenziale di crescita, ma poca conoscenza e interesse da parte degli agricoltori. Dalle poche decine di agricoltori di Poperinge che coltivano il luppolo, meno di dieci ancora raccolgono i germogli. Anche se ci sono sempre nuovi metodi che aiutano a velocizzare la raccolta e la produzione, la quantità di lavoro necessaria fa si che molti decidano di non coltivarli. Non sono infatti disposti a investire in lavoratori extra e in tempo per un piccolo profitto aggiuntivo. Questo è significativo, perché anche dopo il raccolto dei germogli, il luppolo può continuare a crescere per la vendita successiva. Attualmente c’è più domanda che prodotto disponibile e questo è dimostrato dal crescente prezzo dei germogli al chilo e dalla domanda dei ristoratori. Senza uno sforzo dedicato per promuovere il raccolto dei germogli, questa tradizione agricola belga andrà persa.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneBelgio
Regione

Flandre Occidentale

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Segnalato da:Tine Devriese