Fragola di Maletto

Torna all'archivio >

A Maletto, sulle pendici dell’Etna, sopravvive una fragola antica di qualità straordinaria, molto grande, dolce e profumatissima, che deriva da una cultivar, la ‘Madame Moutot’, selezionata in Francia nel 1906 e coltivata poi nella Ducea dell’Ammiraglio Nelson a Bronte. Nelson non visse mai nelle proprietà siciliane, ma gli oltre 6 mila ettari di terreni furono gestiti dai suoi eredi fino agli anni recenti. Qui si posero a dimora varietà frutticole e orticole che ancora oggi caratterizzano e qualificano l’area etnea: ed è proprio nella Ducea di Nelson che, all’inizio del secolo scorso, nacque la fragolicoltura siciliana. Successivamente la coltivazione delle fragole ‘moderne’ si estese a tutta la regione e in particolare alla provincia di Siracusa e Trapani. La fragola di Maletto è estremamente deperibile – anche perché ha il cuore vuoto – e a forte rischio di estinzione: si trova solo sul vicino mercato di Catania in quantità minime.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneItalia
Regione

Sicilia

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati