Flia

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

La flia, anche conosciuta come fli o flija, è un prodotto da forno che consiste nella sovrapposizione di strati multipli simili a crepe, conditi con la crema. É un prodotto tipico della gastronomia albanese e kosovara, ma si può trovare anche nelle regioni di Ohrid e Prespa, in Macedonia, dove è conosciuta con il nome di Gjomleze.

La ricetta è stata tramandata per generazioni e la preparazione è decisamente peculiare. La pasta, piuttosto acquosa, viene preparata con farina, acqua e sale. Viene cotta in una tortiera posta sotto un forno molto speciale chiamato a saç che consiste in una cupola di ferro a forma di campana coperta con del carbone ardente. In questo modo il calore permea il saç e permette una cottura omogenea. Una volta ultimata la cottura, il primo strato di pasta viene coperto di crema, poi si aggiunge un altro strato e poi un altro e così via. Per preparare questo dolce servono circa due o tre ore. Il segreto per preparare la flia perfetta è quello di usare latte vaccino fermentato chiamato kaymak. Si tratta di un prodotto caseario molto famoso nei balcani occidentali e in Tracia, anche se ora è sempre più difficile trovarlo. Il migliore kaymak arriva dalle montagne ed è quello che serve per preparare una perfetta flia tradizionale. Questo prodotto viene solitamente consumato a casa, come piatto principale, servito con formaggi, reqel (un tipo di marmellata, miele, yogurt, suxhuk (salsiccia), turshia (conserva di frutta e verdure in aceto). A causa dello spopolamento delle aree montane e della complessa preparazione di questo piatto, la flia sta scomparendo ed è sempre più difficile trovarla in Kosovo, per questo il suo sapore unico è un pericolo.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneKosovo
Regione

Kosovo

Area di produzione:Valle della Rugova

Altre informazioni

Categorie

Pane e prodotti da forno

Segnalato da:Lendita Hyseni