Fico del Sicomoro

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Gemez, جميز

Il fico del sicomoro è un antico albero con una lunga storia in Egitto, coltivato in questo paese sin dal terzo millennio a.C. L’albero del fico è autoctono dell’Africa e si trova anche in Libano, a Cipro e nel sud della penisola arabica. Una delle particolarità di questo albero è il frutto: un fico pieno e rosato che cresce a gruppi sul tronco. Il frutto ha un diametro di 2-3 cm e diventa color pesca quando è maturo. Ha un aroma molto dolce, più intenso rispetto ai fichi normali. Gli antichi egizi mettevano i frutti del sicomoro nelle loro tombe, come ex-voto per i morti.

Il fico del sicomoro era impollinato da diverse specie di vespe, le vespe dei fichi (Hymenoptera: Chalcidoidea), presenti nella zona del Levante e in nord Africa. A causa dell’estinzione di queste vespe, oggi è difficile che l’albero possa proliferare.
Il fico del sicomoro sta così scomparendo dai mercati ed è considerato raro. Un tempo questi alberi crescevano in tutti i villaggi e i frutti erano venduti al mercato locale. Oggi ne restano solo poche centinaia.
Il fico è consumato fresco o può essere usato inoltre per preparare marmellate o altre conserve di frutta.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneEgitto
Regione

Cairo

Altre informazioni

Categorie

Frutta fresca, secca e derivati

Segnalato da:Bassem Khalifa