Fagiolo del bush

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il fagiolo del bush (Rhyncharrhena linearis) è stato per millenni un importante alimento per le popolazioni indigene del Central Australia. Fu repertoriato e descritto nel 1859, ma come genere e non come specie. È un rampicante volubile, con foglie oblunghe o lineari e fiori che passano da un delicato giallo-verde a un color marrone rosato. I baccelli possono misurare fino a 20 cm di lunghezza. Cresce su suoli pietrosi o a terra rossa e fiorisce tra Aprile e Gennaio.
Il fagiolo del bush tollera i fuochi, ma gli incendi boschivi oggi più frequenti che un tempo, distruggono gli esemplari o li rendono improduttivi. Veniva coltivato col metodo del fire-stikc farming praticato dagli indigeni, esperti nella gestione degli incendi controllati che venivano appiccati prima delle piogge. La preservazione del fagiolo del bush è minacciata da più fattori, che vanno dall’abbandono di tecniche come appunto il fire-stick farming, al fatto che per le nuove generazioni indigene la pianta, di cui si nutre la fauna introdotta, sia ormai scarsamente conosciuta.
Le millenarie tecniche indigene di gestione del suolo prevedevano l’uso del fuoco, elemento centrale nella vita delle comunità native in molti ambiti (spirituale, ambientale, sociale, culturale). Gli incendi controllati – un sapere ancestrale che si sta gradualmente perdendo – avevano la funzione di evitare che si sviluppassero gli incendi boschivi spontanei, oltre ad essere utili alla rigenerazione del terreno e della biodiversità.
Il fagiolo del bush non è particolarmente nutriente, ma è presente nell’alimentazione di tutta la regione del Central Australia. È edibile ogni parte della pianta, anche se è raro che vengano mangiati i fusti. Ha un’importante funzione antiscorbutica, ma è anche un elemento presente nella mitologia e nel dreamtime delle popolazioni indigene. Presso queste popolazioni è noto che un elevato consumo di fagiolo del bush induce la perdita di peso, particolarmente nei bambini.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneAustralia
Regione

Northern Territory

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Comunità indigena:Tutti i sette gruppi linguistici indigeni dell’Australia centrale
Segnalato da:Anne Kelly/Slow Food Hunter Valley