Dangke al latte di bufala

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il Dangke al latte di bufala del Sulawesi Meridionale viene prodotto principalmente nei distretti di Enrekang, Baraka, Anggeraja e Alla.
Il Dangke si prepara portando a ebollizione il latte di bufala appena munto, al quale vengono aggiunti pezzetti di foglie, del tronco o del frutto ancora acerbo di papaia. La mistura viene poi battuta per far coagulare le proteine del latte. Il coagulo viene posto in uno stampo fatto in noce di cocco e con la premitura viene separata la parte liquida (il siero) da quella solida.
Il sapore amarognolo del Dangke di bufala è dato dai pezzetti di foglie, fusto o frutto di papaia, ma può essere riequilibrato con l’aggiunta del sale. In genere il Dangke di bufala viene lasciato a mollo in salamoia per una notte prima di essere avvolto in foglie di banano.
Il Dangke di bufala fresco è di colore bianco e ha una testura elastica. Gli abitanti locali lo mangiano fresco oppure fritto, come accompagnamento ad altri cibi o come snack.
Secondo un racconto del luogo, questo prodotto veniva servito agli olandesi in visita nel South Sulawesi dagli abitanti locali, che agli ospiti dicevano “dank je” invece di “dank u wel” (che in neerlandese significa “molte grazie”): è da questa confusione linguistica che sarebbe originato il nome “dangke”.
Oggi il Dangke viene preparato più spesso a partire dal latte vaccino, dato che quello di bufala è raro e difficile da reperire. Il Dangke al latte di bufala è ancora prodotto secondo la tecnica tradizionale soltanto dalle comunità locali.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneIndonesia
Regione

South Sulawesi

Altre informazioni

Categorie

Latticini e formaggi

Segnalato da:Jaisa Maspul, Bibong Widyarti