Crostata careliana

Torna all'archivio >
Crostata careliana

Karjalanpiirakka 

Il karjalanpiirakka è una piccola crostata ripiena, con una sfoglia sottile e croccante, con una lunghezza che varia dai 7 ai 20 cm. Solitamente ha forma ovale ma può essere anche rotonda. Questa pasta è ripiena per due terzi e ha un terzo di sfoglia. La produzione di karjalanpiirakka comincia con la cottura del ripieno, che solitamente consiste in una purea di orzo, riso o patate schiacciate; tuttavia si possono utilizzare altre verdure schiacciate (es. rapa o rutabaga, carota, cavolo al vapore o funghi). Se preparate con riso o orzo, i grani sono prima bolliti nel latte. La pasta della sfoglia è preparata con acqua, sale e segale o farina di frumento. La pasta viene stesa il più sottile possibile, quasi a diventare trasparente, in forma circolare (chiamata piirakka). La pasta sottile assicura una sfoglia croccante per la karjalanpiirakka. Le estremità della pasta sono tirate e arricciate per racchiudere il ripieno. La tortina può essere così spennellata di burro, olio, latte, acqua o uovo prima di essere infornata. La piirakka è poi posizionata in un forno caldo (circa 250-300°C) per 15-20 minuti. Il tempo di cottura veloce e l’alta temperatura sono necessarie ad assicurarsi che la tortina non si secchi. Le tortine salate come queste sono molto comuni in quest’area del mondo. La karjalanpiirakka con la sua forma ovale e la parte superiore aperta ha origine in Carelia, una regione storica che ora si divide tra Russia e Finlandia. La prima testimonianza scritta sulla karjalanpiirakka risale al 1686. Questa preparazione si diffuse originariamente nel 1600 e 1700 nel sud della Finlandia e persino in Svezia tramite i migranti careliani. Durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale, circa 420.000 careliani si spostarono verso la zona più continentale della Finlandia, portando con sé la propria tradizione culinaria. Oggi è ancora prodotta sia per consumo domestico che per la vendita. Tuttavia, la preparazione in casa di prodotti tradizionali è in diminuzione, poiché il processo di cottura ha diverse fasi e richiede molto tempo. Allo stesso modo tortine prodotte industrialmente chiamate riisipiirakka (tortina di riso) minacciano di soppiantare la karjalanpiirakka tradizionale. Nonostante sia considerata un piatto tradizionale finlandese, la qualità e la storia di questo prodotto nella sua forma originale e tradizionale potrebbe andar persa, se le giovani generazioni non continuano a preservare le informazioni su come preparare la karjalanpiirakka da zero e con ingredienti di qualità.

Foto: Archivio Slow Food

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazioneFinlandia
Regione

Itä-Suomen lääni

Altre informazioni

Categorie

Pane e prodotti da forno