Conserva di pua-boji

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

破布 子

Il pua-boji (Cordia dichotoma) o chiu-ji, è il frutto di una varietà di piante della famiglia Boraginaceae, diffusa in Cina orientale, Sud-Est asiatico e Taiwan.

La pianta pua-boji è di piccole-medie dimensioni. Ha il tronco basso, la chioma sporgente e la corteccia marrone scuro. I frutti di colore giallo o giallo-rosato sono commestibili ma la tradizione di conservarli e consumarli marinati in conserva esiste solo nella cultura taiwanese. In altri paesi dove si trovano piante di pua-boji, i frutti vengono utilizzati come salsa o come medicina nella cultura cinese.

La storia della conserva di pua-boji si fa risalire alle comunità indigene Siraya che nel XVII secolo vivevano nel Taiwan centrale e meridionale: furono loro i primi a sperimentare questo tipo di preparazione.

I frutti gialli si raccolgono durante la stagione estiva quando raggiungono il giusto grado di maturazione. Per preparare la conserva di pua-boji si fanno poi bollire i frutti finché non si ammorbidiscono. Successivamente si scolano e si mettono a bagno nella salsa di soia per circa una settimana. La salsa di soia serve a marinare i frutti e conferirgli un gusto meno amaro e astringente.

L’uso dei pua-boji a Taiwan è simile a quello delle olive nella cultura mediterranea, spesso servite marinate come condimento per arricchire il sapore di piatti di verdure, pesce o frittate. La conserva di pua-boji si abbina particolarmente con alcune piante commestibili (guomao e shanshu). Si utilizza spesso anche nella preparazione dello xuelian, il tipico piatto a base di verdure degli Hakka.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneTaiwan
Regione

Kaohsiung City

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Segnalato da:Chunying Liao