Cipolla del bush

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Onion grass

La cipolla del bush (Cyperus bulbosus) è un carice annuale con foglie erbose e semi marrone scuro. Le radici producono tanti piccoli bulbi che arrivano fino a 10 cm sotto terra.

È una delle piante alimentari più importanti nell’area del bush in Australia centrale da decine di migliaia di anni, soprattutto nei periodi di siccità. È una pianta totemica che figura in molte canzoni e nella mitologia indigena di tutti i sette gruppi linguistici indigeni dell’Australia centrale. Si tengono regolarmente cerimonie per aumentarne la produzione. Le cipolle del bush sono normalmente e tradizionalmente consumate dagli aborigeni.

Un tempo erano piuttosto comuni, ma i cambiamenti nella gestione delle terre e degli incendi le stanno portando vicine all’estinzione. Ad esempio, il loro sviluppo è favorito dagli incendi, ma crescono solo dopo le piogge. L’attuale gestione che consente gli incendi spontanei a prescindere da qualsiasi conoscenza sull’arrivo di eventuali precipitazioni, porta alla distruzione della pianta. La più grande minaccia alla cipolla del bush arriva dall’introduzione della nappola perenne (Cenchrus ciliaris) che compete con la cipolla e la soffoca. L’industria bovina dell’Australia centrale sostiene con forza la diffusione della nappola perenne, sebbene sia un cattivo sostituto delle erbe e di altra flora autoctona.

Rispetto ad altre parti del mondo, l’Australia centrale non ha un elevato numero di piante con radici sotterranee commestibili. Poiché sono molto richieste durante i periodi di siccità, si trovano sotto forte pressione. Anche l’azione delle termiti può ridurre drasticamente la presenza della pianta.

La polpa interna bianca è coperta da una sottile buccia e può essere consumata cruda o cotta in padella con braci roventi. Una volta cotta assume un sapore nocciolato molto piacevole.

Il valore nutrizionale di questo prodotto ricco di amido è limitato, tuttavia l’elevato contenuto di acqua è importante per alcune popolazioni aborigene. Nei mesi più freddi, questa fonte di liquidi consentiva infatti di sopravvivere per lunghi periodi nelle aree più secche.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneAustralia
Regione

Northern Territory

Area di produzione:Australia Centrale

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Segnalato da:Ruth Adams e Andrew Dempster - Slow Food Hunter Valley