Cigronet dell’Alta Anoia

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Il cigronet è un legume di piccole dimensioni che cresce nella zona dell’Alta Anoia (una regione naturale della Catalogna delimitata dall’altipiano omonimo) che riunisce 12 Comuni a nord dell’Anoia che possiedono un paesaggio e un clima unico e diverso rispetto al resto della regione. Si tratta di terreni agricoli aridi, ancora poco sfruttati, a cui la coltivazione del cigronet, presente da sempre nei paesi di Calaf, Els Prats de Rei, Sant Martì Sesgaioles y Pujalt, si è adattata alla perfezione.

La buccia del cigronet è liscia, il sapore delicato e la consistenza piacevolmente untuosa. Il volume aumenta di tre volte durante la cottura in acqua, senza perdere consistenza. L’alto valore energetico e proteico rendono questo prodotto un prezioso prodotto adatto sia a sostituire carne o pesce, sia a fare da contorno a piatti con questi ingredienti. Ricco di ferro, calcio e magnesio e vitamine del gruppo B, il cigronet è povero di grassi e per questo adatto a chi ha problemi di colesterolo.

La semina avviene da gennaio a marzo e ad agosto i baccelli sono maturi per essere raccolti a mano. Con colpi di bastone si separano in seguito i semi dai loro baccelli, si puliscono e si mettono a seccare.
Questo legume si tramandava da sempre di padre in figlio e nel tempo si è adattato al terreno arido della regione e al suo clima rigido in inverno ma decisamente caldo d’estate. I contadini conservano ancora oggi una parte del raccolto per la semina dell’anno seguente e usano i semi per il consumo famigliare.
Dal 2007 gli agricoltori della zona si sono riuniti nella Associació de Productors i Elaboradors de Cigronet de l’Alta Anoia per proteggere questo prodotto tradizionale, per garantire la qualità di questo legume e per farlo conoscere ad un numero crescente di consumatori.

Attualmente il Cigronet de l’Alta Anoia viene coltivato da 15 piccoli produttori, per la maggior parte giovani che lottano per sostenere questo prodotto tradizionale e che sono riusciti restituire entusiasmo anche ai vecchi contadini della zona. Il rischio di estinzione è legato al fatto che si tratta di un legume poco consumato dai giovani, a cui anche i contadini stessi si stavano disaffezionando nei decenni scorsi.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneSpagna
Regione

Cataluna

Altre informazioni

Categorie

Legumi