Carota viola dell’Alentejo

Torna all'archivio >

Cenoura-roxa, pau-roxo

La carota viola (detta localmente “bastone viola”) è una pianta tradizionalmente coltivata nell’Alentejo (ad Almodôvar e Rosário, Castro Verde), che un tempo faceva parte della cultura alimentare popolare, ma che ora è a rischio di scomparsa.

Appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, seminata nel mese di agosto e raccolta in ottobre/novembre. Con i semi simili alla comune carota arancione e la preferenza per un terreno sabbioso, se correttamente sviluppata, presenta una spessa e carnosa radice affusolata, di colore esterno viola e interno arancione. Si conserva in frigorifero o, come si faceva anticamente, nella paglia.

Rigorosamente stagionale, è una carota speciale legata ai rituali e alle feste popolari, come quella di San Sebastiano, ed è strettamente associata ad alcune fiere (ad esempio quella di Almodôvar il 15 gennaio o quella di Castro Verde il 20 gennaio, "Fiera del bastone viola") e anche alla tradizionale macellazione del maiale (un detto locale recita che "il maiale non può essere macellato senza il bastone viola").

Attualmente restano non più di 2 o 3 produttori in tutta la regione, per lo più anziani, che la coltivano nelle andane degli orti, in una quantità di 80 a 100 kg all’anno su una superficie di massimo 100 metri quadrati.

Il rischio di estinzione della carota viola è dovuto alla piccola quantità di sementi e al fatto che esistano così pochi produttori. Ormai la produzione si è ridotta considerevolmente e sulle tavole locali si trova sempre meno questo ortaggio un tempo sempre presente.

Consumata come la comune carota arancione, viene cucinata o mangiata fresca, con aggiunta di sale e olio, in frittata, ma è sempre stato più comune l’uso come spuntino, oggi quasi scomparso, nelle taverne dove veniva consumata cruda, a fette, o cotta e condita con aceto.
Ormai sulle tavole locali il consumo è molto limitato.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
    Did you learn something new from this page?

  • YesNo
Torna all'archivio >

Territorio

NazionePortogallo
Regione

Béja

Area di produzione:Alentejo

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Segnalato da:Victor Lamberto