Capra Sempione

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Riconosciuta come razza autoctona piemontese, la capra Sempione è presente nella sua zona di origine, il Verbano-Cusio-Ossola, soprattutto in Val Divedro ma è presente anche nella zona svizzera del Vallese.

La capra Sempione appartiene al ceppo delle razze vallesane bicolori ma si segnala per la differenza legata al colore del manto, di colore bianco uniforme. Il pelo è lungo e presente su tutto il corpo. Le corna sono presenti negli animali di ambi i sessi: nelle femmine sono a sciabole mentre nei maschi si presentano a torsione e maggiormente sviluppate. Le orecchie sono proporzionate ed appuntite. Gli esemplari femminili pesano circa 60 chilogrammi mentre per i maschi il peso si aggira tra i 70- 80 kg.
Si tratta di un animale rustico e ben adattato all’allevamento in questi territori difficili di montagna, non adeguati ad animali più grandi. L’allevamento della capra Sempione è di tipo tradizionale: in inverno si prevede un breve ricovero in stalla, durante la primavera si porta a pascolare in media quota mentre in estate si porta in alpeggio.

La capra Sempione ha una forte attitudine lattifera e con il suo latte si producono dei formaggi caprini sia freschi che stagionati. Si usa anche per la sua carne con la quale si produce in Ossola un prodotto chiamato caprettone: i tagli della carne più saporiti si ottengono dalla macellazione di animali nati all’inizio dell’anno, ma macellati in autunno dopo la discesa dall’alpeggio.

È una razza a forte rischio di estinzione che sta piano piano scomparendo: sono presenti infatti pochi capi che non sono sufficienti a formare un nucleo di allevamento. Negli ultimi anni però sta crescendo un forte interesse da parte di associazioni di allevatori locali e istituzioni (come il Comune di Trasquera) a salvaguardare questa razza locale.

L’attività di ricerca necessaria a segnalare questo prodotto nel catalogo online dell’Arca del Gusto è stata finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale del Terzo Settore e della Responsabilità Sociale delle Imprese  – avviso n° 1/2018 “Slow Food in azione: le comunità protagoniste del cambiamento”, ai sensi dell’articolo 72 del codice del Terzo Settore, di cui al decreto legislativo n 117/2017

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneItalia
Regione

Piemonte

Area di produzione:Val Divedro (provincia del Verbano-Cusio-Ossola)

Altre informazioni

Categorie

Razze animali e allevamento