Canna da zucchero Media Luna

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Caña Media Luna

La canna da zucchero (Saccharum officinarum L.) è una pianta del sud-ovest asiatico che l’espansione musulmana introdusse in territori dove fino ad allora non era stata coltivata, come il continente europeo, più precisamente la zona costiera tra le città di Malaga e Motril. Gli Spagnoli la diffusero ancora, prima nelle Canarie e poi a Cuba, in Brasile, Messico, Perù, Ecuador, Colombia e Venezuela, oggi tra i maggiori produttori di zucchero al mondo.

La canna si propaga piantando pezzi del fusto, da ogni nodo esce si riproduce una nuova pianta identica all’originale; una volta piantata, cresce e accumula zucchero nel suo fusto, che viene tagliato a maturità. Germoglia più volte e può continuare ad essere raccolta. Le raccolte che si susseguono si chiamano "zafras". Iniziano a fine novembre e terminano in aprile. La pianta si deteriora con il tempo e con l’uso dei macchinari che calpestano le radici, quindi deve essere ripiantata ogni sette o dieci anni, anche se ci sono campi di canna da zucchero di 25 o più anni.

Dopo la raccolta, si passano le canne sotto lame che le sbriciolano. La massa viene poi portata allo zuccherificio dove il succo prodotto grazie a questo sminuzzamento è purificato con una serie di filtri e sottoposto ad un trattamento chiarificante. Nelle vasche di cottura sottovuoto il succo viene concentrato e lo zucchero contenuto nel succo cristallizzato. Si estrae l’acqua rimanente, ottenendo così lo zucchero comunemente conosciuto. Da questo processo si ottiene anche una sostanza vischiosa chiamata melassa, utilizzata per l’alimentazione animale e per produrre alcol.

Media Luna è il nome di una città della provincia di Granma, fondata nel 1869, che deve la sua nascita e il suo sviluppo all’industria della canna da zucchero. Per anni la città si è espansa "al ritmo" della raccolta dello zucchero e della coltivazione della canna da zucchero e oggi è ancora legata indissolubilmente a questa coltivazione.
Media Luna è anche il nome di una varietà antica, e della città nella quale fu ottenuta incrociando altre varietà. Nel 1886 i fratelli Arturo, Tomás e Ricardo Beattie Brooks si stabilirono in città e costruirono uno zuccherificio che chiamarono Isabel B. Non fu il primo zuccherificio di Media Luna, ma la sua grandezza fece sì che tutti i concorrenti rinunciassero e si unissero a quella che negli anni divenne la Vicana Sugar Company, di proprietà della famiglia Beattie Brooks.
Uno dei fratelli, don Ricardo, si dedicava alla ricerca nel campo delle scienze agrarie con ottimi risultati. Era nato in Inghilterra nel 1857 e per tutta la vita si dedicò a studiare la canna da zucchero, il baco da seta, l’henequen. Don Ricardo Beattie in un’area sperimentale coltivò 80 piante di canna ottenute dalla combinazione delle varietà POJ 28-78 e Santa Cruz 4-12.

Si svilupparono così nel gennaio del 1930 le varietà Crescent 3-18 e Crescent 4-17. La prima si è rivelata eccezionalmente produttiva, diventando ben presto la seconda varietà più coltivata nel Paese, ma soprattutto la prima varietà di canna da zucchero nazionale, non importata.

E’ diventata così molto popolare ed è stata piantata anche a Puerto Rico, in Nicaragua, Brasile, India, Giava, ecc. Altre varietà più resistenti l’hanno poi sostituita nel corso degli anni. Alcuni motivi del suo abbandono sono stati la sensibilità della Media Luna 3-18 agli erbicidi; il guscio morbido che la rende facile preda dei topi e dell’uomo stesso; i venti la inclinano facilmente ed è molto difficile raccoglierla a mano o con le macchine; non è adatta inoltre alla produzione del guarapo, il succo naturale che tradizionalmente viene offerto nei mercati local, perchè si rompe facilmente quando viene spremuta nelle macchine usate per la sua produzione.

Oggi si coltivano oltre cento varietà di canna da zucchero sull’isola, ma la canna Media Luna è piuttosto rara, a rischio di scomparsa, mentre in passato era preferita dai cubani per la dolcezza e freschezza del suo succo, tanto da essere presente fino agli anni ’60-’70 del secolo scorso -l’apogeo della coltivazione della canna da zucchero a Cuba – in quasi tutte le piantagioni dell’isola.

Caimito, una zona rurale del comune di Taguasco, fino al 1976 era popolata da oltre 100 famiglie contadine che coltivavano, tra le altre, la canna da zucchero “Media Luna”. Attualmente, il numero di famiglie contadine è diminuito notevolmente a causa dell’emigrazione, e la varietà delle colture è diminuita in proporzione.
La varietà Media Luna, si trova solo più in due aziende agricole che conservano le sementi e piantano questa varietà per il consumo familiare: la famiglia Díaz e la Finca del Medio (Conviviun de Agroecología y Permacultura Taguasco).

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneCuba
Regione

Granma

Altre informazioni

Categorie

Ortaggi e conserve vegetali

Segnalato da:Leidy Casimiro Rodríguez