Assenzio del Sinai

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Shīḥ, Bu’aytharān

Le denominazioni arabe shīḥ (Artemisia herba-alba) e bu’aytharān (Artemisia judaica) si riferiscono a due specie di assenzio in uso tra le popolazioni beduine dell’area del Sinai, in Egitto, che ne apprezzano le qualità medicinali e culinarie. Rispetto al bu’aytharān, il shīḥ presenta foglie più sottili, bianche e lanuginose. Entrambe sono piante altamente aromatiche e impollinate dal vento. Grazie alle sue molteplici proprietà, l’assenzio è una risorsa importante per le popolazioni beduine della zona, che non la destinano soltanto al consumo umano, ma anche alla cura dei dromedari e dei caprini.

In cucina entrambe le specie si utilizzano per conferire ai formaggi bianchi un certo inconfondibile aroma. L’assenzio pestato insaporito con sale, pepe e cumino è un condimento generico utilizzato in moltissime ricette. Le foglie e i gambi servono anche a preparare una tisana che spesso viene sorbita per acquietare i dolori di stomaco o curare la diarrea. Un decotto con analoghe proprietà medicamentose si ricava dalle foglie tritate unite ai semi della pianta, ad acqua e a zucchero. Per curare la tosse e le malattie broncopolmonari, inoltre, si beve latte caprino corretto con assenzio. L’erba trova utilizzo anche nella cura delle malattie articolari, e l’odore dell’assenzio tiene a bada gli insetti e i serpenti.

Entrambe le specie vengono raccolte allo stato selvatico per uso personale, ma di quando in quando modici quantitativi si trovano in vendita nei mercati della zona. I saperi tradizionali legati alla pianta, tuttavia, sono inseparabili dai costumi della comunità beduina, e buona parte di questi non viene più tramandata alle generazioni più giovani. Anche l’habitat di questa erba indigena, inoltre, è messo a dura prova dall’inaridimento della zona.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneEgitto
Regione

South Sinai

Area di produzione:Sinai

Altre informazioni

Categorie

Spezie, erbe selvatiche e condimenti

Comunità indigena:Beduini
Segnalato da:Slow Food Cairo