Ape nera nativa scozzese

Arca del Gusto
Torna all'archivio >

Le api nere native della Scozia (Apis mellifera mellifera) sono emigrate verso l’Europa settentrionale e occidentale dopo l’ultima era glaciale. Sono quindi api tradizionali scozzesi.
Le api di questa sottospecie sono tipicamente piccole e robuste di diversi colori, dal nero al marrone scuro
Le api Apis mellifera mellifera native non dovrebbero presentare alcun colore giallo, ma poiché l’importazione di api provenienti dall’esterno del Regno Unito a partire dal XIX secolo ha causato una diffusa ibridazione, l’incrocio con altre sottospecie (prevalentemente italiane, carniolane e caucasiche) ha causato una forte scarsità di api nere native scozzesi pure.
Né le api neri scozzesi pure né la maggior parte delle altre sottospecie pure sono conosiderate aggressive, tuttavia gli ibridi di qualsiasi coppia di sottospecie sono spesso aggressivi per natura. Gli apicoltori devono così dedicare molto tempo e molto lavoro allo sviluppo di pool genetici non aggressivi.
Le api nere scozzesi sono scure; le strisce sull’addome sono di color bianco-crema o grigie. Sono spesso nere.
La regina ha addome lungo e sottile e zampe più lunghe delle operaie.
Hanno peli più lunghi sui corpi rispetto ad altri api da miele, che le aiutano a mantenersi calde nel clima freddo scozzese.
Più difficile da vedere senza microscopio è la tipica venatura delle ali di queste api.
Lo schema della venatura è sufficientemente inusuale per poter controllare la purezza genetica delle api studiandone le ali con tecniche di morfometria.
Le api Apis mellifera mellifera sono frugali nel loro consumo di scorte, e questo consente loro di sopravvivere meglio all’inverno.
Volano a temperature più basse rispetto ad altre api, così riescono ad andare in cerca di nettare e polline mentre le altre api restano al chiuso e al caldo.
Grazie a queste due caratteristiche, queste api sono più brave a creare conserve di miele per la loro colonia, anche quando le estati sono brutte
Le api sigillano le celle di miele con una cera talmente chiara da sembrare bianca. La ragione di questo colore è in parte da ricercare nel fatto che le api creano una sottile sacca d’aria tra il miele e la copertura, comportamento unico di questa specie.
Le api nere native sono rare e minacciate e devono quindi essere protette. L’ibridazione ha ridotto le popolazioni pure, così ne sono attualmente importati piccoli numeri.
La possibilità di allevare popolazioni piuttosto pure di api nere native richiede luoghi remoti, lontani da altre colonie di api note.
Nella maggior parte del Regno Unito, le popolazioni di api da miele (prevalentemente ibridi) sono molto più numerose e più diffuse che nel distretto di Lochaber.
Le api che si sono acclimatate al contesto locale sono le migliori.
Questo è stato recentemente confermato da una ricerca condotta in tutta Europa. Gli apicoltori stessi ritengono sia meglio tenere le api più adatte a vivere bene nelle condizioni locali.
Il miele, in termini di sapore e colore, dipende dai fiori del cui nettare si sono nutrite le api, dunque varia in base alla regione e alla stagione.
Esistono alcuni apiari di api Apis Mellifera Mellifera pure nel Regno Unito, e il più grande si trova sull’isola di Colonsay. Il miele di queste api è scarso, ma disponibile da Colonsay e pochi altri luoghi.
Le isole di Colonsay e Oronsay, dove vivono queste api, hanno ottenuto lo stato di riserva da parte del governo scozzese per proteggere la specie dall’ibridazione.
Le api crescono lentamente in primavera nutrendosi dell’erica della brughiera che fiorisce dall’inizio di agosto in molte aree della Scozia.

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneRegno Unito
Regione

Scotland - Hebrides

Altre informazioni

Categorie

Insetti

Miele

Segnalato da:Lisa Bertrand