Aaruul essiccato nel modo tradizionale

Arca del Gusto
Torna all'archivio >
Aaruul essiccato nel modo tradizionale

Ааруул

Il formaggio di latte cagliato chiamato Aaruul è uno dei principali alimenti dei popoli nomadi della Mongolia. In estate, ossia nel periodo ideale per far uscire le mandrie, i nomadi preparano una quantità sufficiente di prodotti a base di latte da consumare durante le altre stagioni. La varietà di prodotti dipende dal tipo di animale allevato: pecore, capre, cammelli, cavalli, vacche o yak. Non è comune produrre aaruul o altri formaggi con latte di giumenta o di cammello perché sono più spesso trasformati in airag non pastorizzato (latte di giumenta fermentato) e khoormog (latte di cammello fermentato). I prodotti caseari sono anche uniti a piante selvatiche e frutti che permettono ai prodotti stessi di avere sapori unici. L’aaruul può essere addolcito con zucchero e frutta. Il cosiddetto xorxoi (verme) aaurul è prodotto con latte cagliato pressato attraverso i fori di un setaccio; il bazmal (“stretto”) aaruul è modellato con il palmo della mano.

L’Aaruul è tradizionalmente prodotto unendo formaggio di cagliata con zucchero e bacche selvatiche; ha varie forme e disegni. La cagliata è fatta bollire nel latte fresco e poi tagliata a fette ed essiccata. L’aaruul prodotto con la cagliata airag ha un sapore unico e forte. Il formaggio prodotto in Mongolia occidentale è soffice e oleoso grazie all’uso di latte non pastorizzato. L’aaruul di Ajiin Bor è molto conosciuto per il suo sapore forte di latte e la sua consistenza. È conservato in modo naturale, per assicurare qualità per lunghi periodi. Tradizionalmente, i Mongoli credono che l’aaruul a pasta dura sia buono per rafforzare i denti e le gengive.

Può essere consumato in vari modi, oltre ad essere masticato e mangiato solido. Può essere usato come bevanda ricca di calcio, lasciandolo sciogliere in acqua. I pezzi essiccati sono conservati per periodi indefiniti. Può essere abbastanza duro e per questo molte persone lo succhiano, piuttosto che morderlo. Il sapore varia regionalmente e secondo il latte utilizzato, ma solitamente include una combinazione di sapore agrodolci. È comune come provvista di viaggio ed è una delle principali fonti di vitamine per i nomadi. Tradizionalmente è essiccato al sole e al vento, anche oggi, sebbene sia molto raro.

Foto: © Marco Del Comune & Oliver Migliore

Torna all'archivio >

Territorio

NazioneMongolia
Regione

Selenge

Tuv

Uvs

Altre informazioni

Categorie

Latticini e formaggi