Sciroppo di rose

Italia

Liguria

Ortaggi e conserve vegetali

Torna all'archivio >
Sciroppo di rose

Con l’albero di fico e il ciuffo di erba luisa, la piantina di rosa era una presenza immancabile sui balconi o nei giardini delle case genovesi. Con i suoi petali, raccolti con delicatezza e posti in infusione, si produceva uno sciroppo da offrire agli ospiti in piccolissimi calici di cristallo, poco più che ditali. Chi non possedeva rose raccoglieva i boccioli nell’entroterra della valle Scrivia oppure acquistava i petali sfusi dal fruttivendolo o dal fioraio. Qualche bottega di Genova li vende ancora ai rarissimi genovesi che si cimentano in sciroppi casalinghi e, nel mese di maggio, è possibile trovare cesti pieni di petali rossi e rosati accanto a cassette di carciofi e a mazzi di asparagi.
Le rose migliori sono varietà antiche, quasi tutte selezionate tra la fine del XVIII e il XIX secolo, le rose protagoniste delle ridondanti composizioni floreali dei quadri vittoriani, per intenderci. Non si sa bene perché proprio a Genova si sia sviluppata questa rinomata tradizione della lavorazione dei petali di rosa, con i quali non si fanno solo sciroppi ma anche confetti e conserve.
Già un testo del 1683 di Gian Domenico Peri, “Il negoziante”, cita “le confetture e le conserve di zucchero che si lavorano in Genova come le più eccellenti che si acconcino in alcun altra parte del mondo” ma questa tradizione sapiente ha pochi eredi, tra i quali spicca la storica Confetteria Romanengo.
Le rose da sciroppo si raccolgono da metà maggio ai primi di giugno, quando la corolla è ben aperta. La ricetta dell’infuso è semplicissima: si immergono i petali con un poco di limone in acqua precedentemente portata a ebollizione. Si spegne il fuoco e si lascia macerare il tutto per circa 24 ore, quindi si filtra il liquido di macerazione, si torchia la massa dei petali residua e si aggiunge lo zucchero. Si riporta a ebollizione per una decina di minuti e si versa quindi il contenuto in piccole bottiglie.

Stagionalità

Il prodotto è disponibile tutto l’anno.

Torna all'archivio >
La produzione comune presente sul mercato, a parte pochi artigiani eccellenti, è quasi sempre piuttosto scadente, realizzata con coloranti, aromi di sintesi, glucosio, conservanti. Lo sciroppo artigianale, quello fatto davvero con l’infusione dei petali di rose, acqua, zucchero e poco limone, è una rarità. Il Presidio riunisce chi ancora produce secondo la ricetta tradizionale genovese, con ingredienti esclusivamente naturali, utilizzando petali di rose coltivate lontano da fonti di inquinamento e in modo sostenibile.

Area di produzione
Genova e provincia.
Artemisia
di Emanuela Annetta
Montoggio (Ge)
Località Carpi Superiore, 6
tel. 347 0579001

Autra di Alfredo Bagnasco
Savignone (Ge)
Via Autra, 2
tel. 010 9690992
340 5278201
autra@hotmail.it

Bruna di Cinzia Moscerini
Montoggio (Ge)
Località Caiasca 1
tel. 010 938094
cinzia.moscerini@libero.it

Camporotondo
di Maria Angela Valente
Savignone (Ge)
Località Gualdrà
tel. 010 9761053

Confetteria Romanengo
Genova
P.zza Soziglia, 74
tel. 010 2474574

Vivianne Crosa
Savignone (Ge)
Piazza della Chiesa, 4
tel. 339 5837572

Pietre Turchine
Crevari (Ge)
Località Campenave
Via Superiore dell' Olba 41
tel. 010 613 9168

Il Roseto di Francesco Bertuccio
Ronco Scrivia (Ge)
Località Malvasi 29
tel. 010 9651075 - 349 4705325
francesco­_bertuccio@libero.it

Maria Giulia Scolaro
Savignone (Ge)
Via Ronchetto, 9 a
tel. 349 8699372
mariagiulia.scolaro@libero.it

La Sereta
di Roberto Pisani
Fraconalto (Al)
Località Sereta di Tegli, 47 a
tel. 010 9693108
349 5826357

Dalpian Il Sottobosco
di Luca Dalpian
Tiglieto (Ge)
località Acquabuona
via Bolla, 7
tel. 010 929298-347 8481507
info@dalpian.it

Ugo Traverso
Busalla (Ge)
Località Sarissola
Via Bonningher, 53 a
tel. 010 9640536
349 3705568
Referente dei produttori del Presidio
Antonella Librandi
tel. 010 2474574
antonella@romanengo.com

Responsabile Slow Food del Presidio
Giancarlo Marabotti
tel. 335 8180625
gcmarabotti@libero.it




La produzione comune presente sul mercato, a parte pochi artigiani eccellenti, è quasi sempre piuttosto scadente, realizzata con coloranti, aromi di sintesi, glucosio, conservanti. Lo sciroppo artigianale, quello fatto davvero con l’infusione dei petali di rose, acqua, zucchero e poco limone, è una rarità. Il Presidio riunisce chi ancora produce secondo la ricetta tradizionale genovese, con ingredienti esclusivamente naturali, utilizzando petali di rose coltivate lontano da fonti di inquinamento e in modo sostenibile.

Area di produzione
Genova e provincia.
Artemisia
di Emanuela Annetta
Montoggio (Ge)
Località Carpi Superiore, 6
tel. 347 0579001

Autra di Alfredo Bagnasco
Savignone (Ge)
Via Autra, 2
tel. 010 9690992
340 5278201
autra@hotmail.it

Bruna di Cinzia Moscerini
Montoggio (Ge)
Località Caiasca 1
tel. 010 938094
cinzia.moscerini@libero.it

Camporotondo
di Maria Angela Valente
Savignone (Ge)
Località Gualdrà
tel. 010 9761053

Confetteria Romanengo
Genova
P.zza Soziglia, 74
tel. 010 2474574

Vivianne Crosa
Savignone (Ge)
Piazza della Chiesa, 4
tel. 339 5837572

Pietre Turchine
Crevari (Ge)
Località Campenave
Via Superiore dell' Olba 41
tel. 010 613 9168

Il Roseto di Francesco Bertuccio
Ronco Scrivia (Ge)
Località Malvasi 29
tel. 010 9651075 - 349 4705325
francesco­_bertuccio@libero.it

Maria Giulia Scolaro
Savignone (Ge)
Via Ronchetto, 9 a
tel. 349 8699372
mariagiulia.scolaro@libero.it

La Sereta
di Roberto Pisani
Fraconalto (Al)
Località Sereta di Tegli, 47 a
tel. 010 9693108
349 5826357

Dalpian Il Sottobosco
di Luca Dalpian
Tiglieto (Ge)
località Acquabuona
via Bolla, 7
tel. 010 929298-347 8481507
info@dalpian.it

Ugo Traverso
Busalla (Ge)
Località Sarissola
Via Bonningher, 53 a
tel. 010 9640536
349 3705568
Referente dei produttori del Presidio
Antonella Librandi
tel. 010 2474574
antonella@romanengo.com

Responsabile Slow Food del Presidio
Giancarlo Marabotti
tel. 335 8180625
gcmarabotti@libero.it