Rapa di Caprauna

Italia

Piemonte

Ortaggi e conserve vegetali

Torna all'archivio >
Rapa di Caprauna

Caprauna si trova in Alta Val Tanaro, a circa 900 metri di altitudine, a cavallo tra Piemonte e Liguria. La sua storia riflette la posizione geografica: il feudo di Caprauna e Alto, infatti, fin dall’XI secolo, fu conteso tra signori liguri – Del Vasto prima, Del Carretto e Ceppolini poi – e piemontesi. Il territorio del comune è caratterizzato dalla presenza di numerose opere di architettura rurale (ponti, lavatoi, piloni, piccoli rifugi) e da un incredibile estensione di antichi terrazzamenti. Retti da muretti di pietra a secco, si incontrano anche ad un’altitudine considerevole (più di 1200 metri) e, nei secoli scorsi, rendevano possibile la coltivazione ad alta quota di grano, orzo, segale e avena. Un tempo i contadini coltivavano le rape sugli stessi terreni seminati in precedenza a grano. L’altitudine e le condizioni climatiche mai troppo calde e aride contribuivano a determinare una crescita ottimale e un sapore particolarmente delicato.
La semina delle rape avveniva alla fine dell’estate in terreni profondi, ricchi di calcio e concimati con letame, e dava i suoi frutti per tutto il periodo invernale. Le rape di Caprauna sono grandi, dolcissime, particolarmente quelle a pasta più gialla.
Le ricette che prevedono l’impiego di questa particolare rapa di montagna sono innumerevoli ed entrano, anche oggi, nei menù delle trattorie della valle. Semplicemente gratinate al forno sono un ottimo contorno per piatti di carne, ma possono anche diventare ingredienti di sformati, da servire con la bagna caoda. Un abbinamento tipico è con la salsiccia e con uno speciale tipo di pasta fresca, gli s-ciancui, nel cui condimento entrano anche altri ingredienti della cucina alpina, come le noci e i funghi.

Stagionalità

la raccolta si protrae da settembre a gennaio

Torna all'archivio >
Oggi, gli abitanti di Caprauna non superano le 130 unità e l’età media è di circa 60 anni. L’avvio del Presidio, nelle intenzioni delle amministrazioni pubbliche coinvolte, mira alla promozione di un prodotto dalle indiscusse qualità organolettiche, e dovrebbe dare il via a un più ampio piano di recupero territoriale e ambientale. L’obiettivo è l’incremento della coltivazione delle rape sui terrazzamenti già esistenti, il ripristino di quelli danneggiati e una serie di iniziative volte a incentivare coloro che intendono ricominciare questo tipo di coltivazione ma anche, semplicemente, chi volesse ritornare a vivere in loco.

Area di produzione
Comuni di Caprauna e Alto (provincia di Cuneo)

Presidio sostenuto da
Consorzio per la valorizzazione e la tutela dei prodotti tipici dell’Alta Val Tanaro




Le tre Gi
di Donatella Ferraris
Caprauna (Cn)
Frazione Ruaro
via San Rocco, 9
tel. 347 0480024-334 5637168
ferrarisdon@tiscali.it

Rifugio Pian dell’Arma
Cooperativa agricola e sociale L’Alpicella
Caprauna (Cn)
Strada Provinciale, 216
Tratto Caprauna- Colle di Caprauna
Tel. 0183 92917-337 1083410
rifugio@leterrebianche.it
alpicella@leterrebianche.it
www.leterrebianche.it

Sergio Botto
Campochiesa di Albenga (Sv)
Regione Campore, 10
tel. 380 4103169
info@floricolturabotto.it
www.floricolturabotto.it
Referente dei produttori del Presidio
Donatella Ferraris
tel. 347 0480024-334 5637168
ferrarisdon@tiscali.it

Responsabile Slow Food del Presidio
Andrea Blangetti
tel. 339 1231655
condotta283@gmail.com
Oggi, gli abitanti di Caprauna non superano le 130 unità e l’età media è di circa 60 anni. L’avvio del Presidio, nelle intenzioni delle amministrazioni pubbliche coinvolte, mira alla promozione di un prodotto dalle indiscusse qualità organolettiche, e dovrebbe dare il via a un più ampio piano di recupero territoriale e ambientale. L’obiettivo è l’incremento della coltivazione delle rape sui terrazzamenti già esistenti, il ripristino di quelli danneggiati e una serie di iniziative volte a incentivare coloro che intendono ricominciare questo tipo di coltivazione ma anche, semplicemente, chi volesse ritornare a vivere in loco.

Area di produzione
Comuni di Caprauna e Alto (provincia di Cuneo)

Presidio sostenuto da
Consorzio per la valorizzazione e la tutela dei prodotti tipici dell’Alta Val Tanaro




Le tre Gi
di Donatella Ferraris
Caprauna (Cn)
Frazione Ruaro
via San Rocco, 9
tel. 347 0480024-334 5637168
ferrarisdon@tiscali.it

Rifugio Pian dell’Arma
Cooperativa agricola e sociale L’Alpicella
Caprauna (Cn)
Strada Provinciale, 216
Tratto Caprauna- Colle di Caprauna
Tel. 0183 92917-337 1083410
rifugio@leterrebianche.it
alpicella@leterrebianche.it
www.leterrebianche.it

Sergio Botto
Campochiesa di Albenga (Sv)
Regione Campore, 10
tel. 380 4103169
info@floricolturabotto.it
www.floricolturabotto.it
Referente dei produttori del Presidio
Donatella Ferraris
tel. 347 0480024-334 5637168
ferrarisdon@tiscali.it

Responsabile Slow Food del Presidio
Andrea Blangetti
tel. 339 1231655
condotta283@gmail.com